La vicenda di Romeo finisce sulla scrivania del Ministro della Salute Lorenzin

Non si placa la rabbia di Lorenzo Croce, presidente Aidaa, sulla questione del gatto Romeo "sfrattato" dall'Ospedale Borea, violando, come spiega lo stesso Croce, la legge.

La vicenda di Romeo finisce sulla scrivania del Ministro della Salute Lorenzin
Sanremo, 20 Novembre 2017 ore 15:48

La vicenda di Romeo finisce sulla scrivania del Ministro della Salute Lorenzin

Lorenzo Croce, presidente Aidaa, chiede un incontro per parlare di colonie feline

Non si placa la rabbia di Lorenzo Croce, presidente Aidaa, sulla questione del gatto Romeo "sfrattato" dall'Ospedale Borea, violando, come spiega lo stesso Croce, la legge.

Dopo aver denunciato il direttore sanitario di presidio Bruno, Lorenzo Croce ha provveduto in mattinata a inviare una mail direttamente al ministro della Salute Lorenzin, chiedendo un incontro urgente per discutere sulla situazione delle centinaia di colonie feline presenti in tutta Italia e regolarmente censite.

Ecco il testo della mail pubblicato sul sito di Aidaa

"Gentile Ministro,

Le scrivo per segnalarle una situazione quantomeno strana, riferita alla presenza di una colonia regolamente censita all'interno di un ospedale di San Remo, dove per motivi ancora oscuri il direttore generale di presidio ha deciso di eliminare la presenza dei mici, in particolare di uno di loro il gatto Romeo la cui presenza da oltre quindici anni in ospedale (limitata al cortile, alla portineria ed alla sala di aspetto) è stata antisegnana naturale di tutte le attuali iniziative di pet terapy. La vicenda resa nota attraversoi mezzi di stampa ha suscitato molto scalpore ed ha portato da parte nostra alla denuncia del direttore generale del presidio ospedaliero per violazione della legge 281/91 e nel caso dell'anziano gatto romeo per il reato di maltrattamento di animali per violazione dell'articolo 544 del codice penale,denuncia che allego.
Ma al di là della singola vicenda, per la quale vi chiedo un'approfondimento amministrativo per capire quali sono state le motivazioni che hanno portato a queste decisioni, sono a chiedere un incontro in tempi stretti per discutere delle problematiche e delle tutele necessarie per le colonie feline situate all'interno degli ospedali italiani troppo spesso oggetto di violazione dei diritti previsti per le colonie e sancite da una legge dello stato.
Ringrazio per l'attenzione e porgo cordiali saluti
Lorenzo Croce"
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie