Multa di 27mila euro al Comune per non aver raggiunto il 45% di differenziata

Il Comune di Ventimiglia è stato raggiunto da un accertamento della Regione Liguria pari a 27.180,04 euro per non aver raggiunto la quota di raccolta differenziata minima del 45 per cento

Multa di 27mila euro al Comune per non aver raggiunto il 45% di differenziata
Ventimiglia, 07 Settembre 2017 ore 16:29

Non raggiunge il 45 per cento di differenziata

Multato il Comune di Ventimiglia

La Regione Liguria ha punito con una sanzione da 27.180,04 euro il Comune di Ventimiglia per non aver raggiunto la quota di raccolta differenziata minima del 45 per cento prevista dalla legge.

La normativa, infatti, prevede che, nel caso in cui a livello di ambito territoriale ottimale non vengano raggiunti gli obiettivi minimi di raccolta differenziata, venga applicata l'addizionale del 20 per cento, pari a 25 euro di sanzione per ogni tonnellata raccolta in maniera indifferenziata.

Ecco come avvengono gli accertamenti

L'accertamento sulle quote di raccolta differenziata viene effettuato, su base annua, dall'Osservatorio Regionale sui rifiuti, con gli Osservatori istituiti presso le Province e con Arpal, sulla base dei dati contenuti nelle dichiarazioni rese dai Comuni. Ma non è tutto. Ai fini della determinazione delle quote di raccolta differenziata raggiunte, ciascun Comune della Liguria deve comunicare alla Regione, entro il 31 marzo di ciascun anno, i risultati raggiunti nell'anno precedente. Ma non è tutto.

La Giunta Regionale, poi, sulla base dell'accertamento sui dati comunicati dai Comuni, entro il termine del 30 giugno approva un atto che riporta, per ciascun Comune, la relativa quota di raccolta differenziata raggiunta.

Ai Comuni che non inviano la comunicazione alla Regione la documentazione richiesta l'addizionale del 20 per cento viene applicata indipendentemente dai risultati raggiunti, previo termine di 30 giorni per provvedere.

Seguici sui nostri canali
Necrologie