IL CASO

Parroco 007 incastra ladro di elemosine in chiesa con una telecamera

Un uomo di 45 anni, di Ventimiglia, che rubava le elemosine nella chiesa di San Rocco, a Vallecrosia, è stato incastrato dal parroco, don Rito

Parroco 007 incastra ladro di elemosine in chiesa con una telecamera
Altro Vallecrosia, 20 Marzo 2021 ore 17:34

Parroco incastra ladro di offerte

Un uomo di 45 anni, di Ventimiglia, che rubava le elemosine nella chiesa di San Rocco, a Vallecrosia, è stato incastrato dal parroco, don Rito Alvarez, che lo ha smascherato grazie a una telecamera piazzata in chiesa e collegata al proprio computer, in casa. A quel punto ha avvisato i carabinieri e l'uomo è stato portato in caserma, dove i militari lo hanno segnalato all'autorità giudiziaria.

Un cartoncino, nastro biadesivo e lenza da pescatore

Per appropriarsi delle offerte l'uomo utilizzava il classico fogliettino di cartone o la targhetta di plastica (tipo carta di credito) con sopra del nastro biadesivo. Quest'ultima veniva legata a una lenza di quelle da pesca e inserita nella feritoia della cassetta per "agganciare" il denaro. "Tutto ha avuto inizio, quando ci siamo accorti che non c'erano più le banconote nella cassetta delle offerte - racconta don Rito -. Strano, perché molti fedeli lasciavano anche cinque o dieci euro in carta. Erano un po' di settimane, che andava avanti questa storia, così ho deciso di sistemare una telecamera".

A un certo punto, un fedele chiama il parroco dicendo che c'è un personaggio sospetto in chiesa. Don Rito corre a casa, si collega al computer e dalla telecamera scopre il quarantacinquenne intento nella "pesca" delle offerte. Chiama il 112 e sul posto interviene una pattuglia dei carabinieri della Stazione di Vallecrosia, che cattura il ladro.

Successivamente anche don Rito va in caserma per sporgere denuncia e una volta terminato, i militari gli dicono che il ladro vuole incontrarlo per chiedere perdono. "Mi hanno detto che voleva parlarmi. L'ho incontrato e mi ha chiesto di perdonarlo e io l'ho perdonato, ma gli ho anche detto di venire direttamente da me la prossima volta, senza rubare, perché se ha bisogno di aiuto può andare alla Caritas".

1 foto Sfoglia la gallery
Necrologie