Altro

Rapinata di 20mila euro con un pugno in faccia: 2 arresti a Imperia

Due romeni di 40 e 48 anni accusati di essere gli autori di una rapina messa a segno, l’8 luglio scorso, a Imperia, alla titolare di una pizzeria

Rapinata di 20mila euro con un pugno in faccia: 2 arresti a Imperia
Altro Imperia, 21 Febbraio 2019 ore 11:15

Rapinata

Due "turisti" del crimine di nazionalità romena - Roberto Stoica, di 40 anni e Ion Petriceanu, di 48 anni - che erano soliti colpire in uno Stato, con alias diversi, per poi espatriare, in modo da non essere mai catturati, sono stati rintracciati a Milano e sottoposti a fermo con decreto del pm Antonella Politi di Imperia.

Le indagini, sono partite da un colpo messo a segno l'8 luglio scorso, proprio a Imperia, dove uno di loro (Stoica) aveva aggredito con un pugno alla nuca, di notte, in via Garessio, la titolare di una pizzeria di Diano Marina, alla quale le aveva poi sottratto la borsa contenente ventimila euro (l'incasso di alcuni giorni). I due stranieri avevano colpito anche in Spagna e Romania, tanto che sullo stesso Stoica pendeva una condanna a 5 anni di carcere da scontare nel proprio Paese di origine.

Ma non è tutto. Su di loro pendeva un "alert", consistente nell'inserimento dei rispettivi nomi nelle banche dati internazionali e nella successiva segnalazione all'autorità procedente nel caso di rintraccio. Le indagini sono partite dall'esame di una ventina di telecamere cittadine, nel tragitto che la donna ha compiuto dall'uscita della pizzeria al rientro a casa.

La coppia di rapinatori agiva sempre con lo stesso modus operandi: seguiva donne anziane e sole. Uno restava in auto, l'altro scendeva, rapinava la malcapitata della borsa per poi scappare. Miravano soprattutto ai bancomat e alla possibilità che gli anziani tenessero il numero di "pin" nel portafoglio.

A incastrare la coppia: un'immagine nella quale da una vetrata si vede il riflesso dell'auto, una Renault Scenic Megane, col numero di targa. Determinanteanche un grosso tatuaggio sull'avambraccio del rapinatore, riconosciuto dalla donna al momento della descrizione del malvivente.

Leggi QUI le altre notizie

4 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie