Sanremo: ludopatia in crescita, 45 gli imperiesi in cura per gioco d'azzardo/ video

"Sono trecento in Liguria e quarantacinque in provincia di Imperia i malati di ludopatia, con un incremento del venti per cento circa rispetto al 2016. Tra i giovani, inoltre, molti iniziano a manifestare dipendenza da internet".

Sanremo: ludopatia in crescita, 45 gli imperiesi in cura per gioco d'azzardo/ video
Sanremo, 18 Ottobre 2017 ore 19:52

"Sono trecento in Liguria e quarantacinque in provincia di Imperia i malati di ludopatia, con un incremento del venti per cento circa rispetto al 2016. Tra i giovani, inoltre, molti iniziano a manifestare dipendenza da internet".

Lo ha dichiarato, in serata, il dottor Giancarlo Ardissone, dirigente del Dipartimento integrato Salute mentale e delle Dipendenze della provincia di Imperia, a margine del convegno "Giochiamocela bene", che si è tenuto al Teatro dell'Opera del Casinò di Sanremo e durante il quale sono stati illustrati alcuni progetti di recupero da questa forma di dipendenza.

"Con mille e quattrocento euro di spesa annua, pro capite, l'Italia è il primo mercato del gioco d'azzardo in Europa e il terzo mercato nel mondo - ha affermato Ardissone -. Un giro d'affari di 84,5 miliardi di gioco legalizzato, più del 5 per cento del Pil, praticamente la terza impresa del Paese".

Secondo Ardissone: "In dieci anni abbiamo assistito all'occupazione totale del territorio italiano da parte delle macchine mangia soldi, più di 475mila macchine da gioco distribuite lungo la Penisola; 50mila videolottery; 5mila gestori; 13,6mila autorizzati per le scommesse del gioco online con circa quindici milioni di giocatori abituali".

Ogni anno entrano nelle casse dello stato circa otto miliardi; i costi sociali delle patologie derivanti dal gioco d'azzardo vengono stimati in sei miliardi di euro, tra costi sanitari e crollo della capacità lavorativa.

Ma non è tutto. "Il gioco patologico - conclude Ardissone - conta circa ottocentomila persone colpite e circa due milioni di soggetti a rischio in Italia, praticamente una persona a rischio su venticinque, considerando i maggiorenni".

INTERVISTA AL DOTTOR GIANCARLO ARDISSONE

2 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie