Attualità

Edilizia residenziale pubblica: da Ventimiglia a Spezia lavori in corso per oltre 36 milioni di euro

A Ventimiglia è stato presentato il progetto per la riqualificazione dei due immobili di Edilizia Residenziale Pubblica di via Gallardi 89-91, per un totale di 59 alloggi

Edilizia residenziale pubblica: da Ventimiglia a Spezia lavori in corso per oltre 36 milioni di euro
Attualità Ventimiglia, 17 Agosto 2022 ore 14:55

Da Ventimiglia a Spezia prosegue il progetto di Regione Liguria di riqualificazione di immobili di Edilizia Residenziale Pubblica, per garantire all’utenza delle quattro ARTE (Aziende Regionali Territoriali per l'Edilizia) del territorio, le aziende che gestiscono le cosiddette “case popolari”, immobili più moderni, sicuri e confortevoli, senza tralasciare un elemento importante: favorire l’integrazione sociale.
A Ventimiglia è stato presentato il progetto per la riqualificazione dei due immobili di Edilizia Residenziale Pubblica di via Gallardi 89-91, per un totale di 59 alloggi. Un investimento di 5 milioni, che Regione Liguria ha ottenuto dal PNRR, per interventi di miglioramento strutturale, efficientamento energetico e riqualificazione estetica, tipologica e funzionale. Un nuovo volto per un quartiere che attualmente versa in uno stato di degrado. Il cronoprogramma prevede il termine dei lavori entro la fine del 2023.
Nella provincia di Savona sono in atto interventi per riqualificare quattro edifici di Edilizia Residenziale Pubblica, per un investimento complessivo di 1,4 milioni di euro. Gli immobili interessati sono situati ad Albenga, Vado Ligure, Celle Ligure e Quiliano e le opere sono finalizzate all’efficientamento degli stabili. Ad Albenga sono terminati i lavori di riqualificazione dell’edificio di via Fiume 20, un condominio di interesse storico, composto da 9 alloggi, di cui due in fase di ristrutturazione. Grazie ad un investimento di 412 mila euro, Arte Savona ha effettuato i lavori di rifacimento delle facciate, il ripristino dei serramenti per l'efficientamento energetico ed il rifacimento della copertura.
A Celle ligure sono in via di svolgimento i lavori di efficientamento energetico, rifacimento facciate e rifacimento della copertura dell’edificio sull’immobile di Edilizia residenziale Pubblica in via Sandra, 73. La classe energetica dell’immobile migliorerà dall’attuale e classe G alla futura classe A2 – C. I lavori prevendono un investimento totale di euro 350 mila. La fine dei lavori è prevista per ottobre 2022.
A Quiliano in via Valletta Rossa, 6 è stato effettuato un investimento di 340.000,00 euro per la riqualificazione ed efficientamento energetico della palazzina, composta da 12 alloggi. Grazie a questi interventi l’edificio passerà da una classe energetica G ad una classe B. La fine lavori è prevista entro novembre 2022.
Questi interventi si vanno ad aggiungere a quelli già effettuati sull’edificio E.R.P. di Vado Ligure in via Piave 252, in cui sono stati investiti euro 307,881,00. La classe energetica prima dei lavori era la G, successivamente è migliorata in A2-C.
A Genova prosegue, in linea con il cronoprogramma, l’importante progetto di riqualificazione del quartiere Diamante: Restart Begato. Nei prossimi giorni verrà avviata la procedura di Conferenza dei Servizi presso il Comune di Genova per la sua approvazione. Il progetto, che si ispira alle green city, comprende la costruzione di due nuove palazzine di classe energetica A, per un totale di 60 nuovi appartamenti di cui 20 di edilizia residenziale sociale e 40 di edilizia residenziale pubblica che avranno una superficie media di 60 mq, distribuiti su tre edifici di 6 piani ognuno. E’ prevista la ristrutturazione della Casetta Ambientale, luogo di aggregazione sociale, che attualmente versa in uno stato di degrado e la creazione di un percorso nel verde. Verrà realizzata un’area di sosta panoramica ed un teatro all’aperto sul basamento della vecchia “Diga Rossa” ed una nuova Casa della Cultura. Anche i bambini avranno un’area giochi a loro destinata, attigua all’asilo. Gli sportivi di tutte le età potranno usufruire dei campi sportivi e polifunzionali, che verranno riqualificati e prevede l’aggiunta di un nuovo campo da basket. Grande attenzione anche per gli amici a quattro zampe, per i quali verrà realizzata un’area cani. Le associazioni del quartiere, realtà che quotidianamente sono impegnate ad erogare servizi ai cittadini, saranno aggregate in un centro a loro dedicato di nuova costruzione. Verrà realizzata una nuova piazza ed una nuova Stazione dei Carabinieri: un presidio di sicurezza importante per un’area che presenta varie criticità. I lavori di ricostruzione richiedono un investimento di 15 milioni di euro e verranno finanziati tramite il bando PINQUA. Regione Liguria, infatti, ha presentato tramite IRE, il progetto al bando ed ha ottenuto il massimo importo disponibile per l’importante opera di riqualificazione del quartiere Diamante. La ricostruzione terminerà entro la fine di dicembre del 2025.
In provincia di Spezia sono stati affidati i lavori di demolizione e ricostruzione delle due palazzine ERP di via Bologna a Spezia ed è stato aggiudicato l’appalto delle case popolari di via Gaggiano ad Arcola, per un ammontare complessivo di investimenti di oltre 9 milioni di euro. Le due palazzine di via Bologna a Spezia, composte ciascuna da 16 alloggi, sono state costruite nel 1974. A seguito della comparsa di lesioni e deformazioni della struttura, ARTE Spezia ha predisposto degli accertamenti. Le indagini conoscitive hanno comprovato l’esistenza di problematiche tali per cui è stato predisposto lo sgombero e sono stati dichiarati inagibili gli immobili. ARTE Spezia, quindi, ha provveduto ad individuare alloggi idonei per ricollocare le famiglie assegnatarie ed ha sostenuto le spese per il trasferimento. Il progetto richiede un investimento complessivo di oltre 8,5 milioni di euro e prevede la demolizione delle due palazzine di classe energetica G e la ricostruzione di due nuovi fabbricati antisismici, di classe energetica A, che possono ospitare fino a composti da 40 alloggi, dando precedenza al rientro dei nuclei originariamente residenti in relazione alla loro attuale composizione. I nuovi edifici saranno più confortevoli e di ispirazione green. Ad Arcola sono stati affidati i lavori di manutenzione straordinaria con efficientamento energetico dell'edificio di Edilizia Residenziale Pubblica sito nel Comune di Arcola in via Gaggiano 27/A e 27/C. L’intervento che verrà realizzato grazie ad un investimento di oltre 560 mila euro riguarderà 18 alloggi.
”Siamo soddisfatti del lavoro che Regione Liguria sta svolgendo sul patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica del nostro territorio. Un impegno iniziato già nel 2015, che stiamo portando avanti con determinazione, per migliorare la qualità di vita degli affidatari e riqualificare zone che versano in uno stato di degrado – dichiarano il presidente di Regione Liguria e l’assessore regionale all’Urbanistica - Gli interventi che stiamo mettendo in atto sono volti all’efficientamento energetico di case popolari, al fine di migliorarne il confort, ma anche di ridurre i consumi delle utenze, un aspetto importante, soprattutto in questo momento nel quale si registra un aumento delle bollette, che incide notevolmente sui redditi più bassi. A Genova nel quartiere Diamante ed a Spezia in via Bologna abbiamo avuto il coraggio di demolire immobili obsoleti e ricostruirne di nuovi, di ispirazione green: più moderni, più sicuri e confortevoli. Progetti importanti, che non prevedono solo interventi edilizi, ma anche una riqualificazione sociale, che consente una maggiore integrazione degli affidatari. Un lavoro svolto in sinergia con le amministrazioni dei Comuni interessati, che contribuisce, insieme alle iniziative poste in essere in ambito urbanistico, a dare un nuovo volto alla Liguria”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie