Attualità

Fondazione Carige per Asl1, in arrivo strumenti elettromedicali

E' 50mila euro la cifra stanziata da Fondazione Carige atta a finanziare l'acquisto di strumenti elettromedicali da utilizzarsi nel reparto di Pediatria-Neonatologia

Fondazione Carige per Asl1, in arrivo strumenti elettromedicali
Attualità Sanremo, 27 Luglio 2022 ore 16:01

E' di 50mila euro la cifra stanziata da Fondazione Carige atta a finanziare l'acquisto di strumenti elettromedicali da utilizzarsi nel reparto di Pediatria-Neonatologia del Presidio Unico Ospedaliero della Asl1. “Esprimo la mia più viva soddisfazione – ha affermato il Cav. Giacomo Raineri Vice Presidente del consiglio di amministrazione di Fondazione Carige -, nell'aver dato questo contributo assai significativo per una realtà importantissima della nostra provincia. Una goccia importante che va a finire nel grande mare della solidarietà ma soprattutto evidenzia un'importante attenzione per il territorio”. Anche il Dott. Fabrizio Gramondo del Consiglio di Indirizzo di Fondazione Carige ha manifestato la sua grande soddisfazione.

Il Direttore Generale di Asl1 Dott. Silvio Falco ha sottolineato in merito: “Fondazione Carige ancora una volta ha dimostrato di essere vicina ai bisogni ed alle esigenze del territorio. Questo contributo, per il quale va il mio personale grazie al Presidente Avv. Paolo Momigliano, al Vice Presidente Raineri ed a tutto il Cda, sarà molto efficace per quanto riguarda l'attività ospedaliera, materiale medico all'avanguardia utile alla diagnosi e cura dei piccoli pazienti”. Anche il Dott. Riccardo Borea Direttore S.C. Pediatria-Neonatologia si è unito al coro dei ringraziamenti: “Ringrazio la Fondazione Carige che ha dimostrato sensibilità per il nostro territorio, un percorso sinergico che ha portato alla donazione di una cifra importante per l'acquisto di materiale innovativo”.

" Grazie alla Fondazione Carige- spiega il dottor Riccardo Borea- che ha dimostrato sensibilità e generosità nei confronti del reparto di Pediatria e neonatologia di quest'Asl e grazie ai 50 mila euro noi potremmo acquisire strumenti importantissimi per l'assistenza ai bambini. Il primo strumento è un'isola neonatale, cioè una strumentazione dotata di tutte le apparecchiature necessarie per garantire la rianimazione e il sostegno al bambino neonato che nasce prematuro con sofferenza. Avere un'apparecchiatura in più a quelle cha abbiamo in caso di parto simultaneo e gemellare permette di garantire un'assistenza  in sala parto ottimale. Poi acquisiremo un ecografo che permette di diagnosticare patologie respiratorie, addominali e cutanee. I miei colleghi sono già abituati ad utilizzare questo macchinario ma grazie alla disponibilità di un macchinario nuovo, di ultima generazione , molto sensibile ed efficace nella diagnostica ci permetterà di migliorare le capacità diagnostiche. Poi acquisiremo dei cardio monitor che monitorano i parametri vitali del bambino e del neonato sofferente. Tutti i bambini che accedono al pronto soccorso hanno bisogno di attente cure e queste strumentazioni dotate di allarmi permettono di registrare l'andamento clinico del paziente e di avvertirli in caso di peggioramento. Ultimo lo spirometro, un'apparecchiatura che permette di monitare la funzionalità del respiro dei bambini e dei pazienti asmatici"

Giacomo Raineri, vice presidente di Fondazione Carige: "Il contributo è finalizzato all'Asl1 e in particolare al reparto diretto dal dott. Borea. Quello che vorrei sottolineare è il lavoro di squadra fatto tra il Consiglio di amministrazione e il Comitato di indirizzo qui rappresentato dal dott. Gramondo che assieme siamo riusciti a far sì di destinare 50 mila euro alla nostra realtà"

Foto

4 foto Sfoglia la gallery

Video

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie