Attualità
27 gennaio

L'Unesco di Sanremo celebra il Giorno della Memoria

”SEIFE” è un cortometraggio scritto e diretto da Riccardo Di Gerlando e prodotto dall'associazione L'Aquilone Onlus Sanremo e Zuccherarte Ponente.

L'Unesco di Sanremo celebra il Giorno della Memoria
Attualità Sanremo, 24 Gennaio 2022 ore 15:05

Video conferenza al Museo Civico

lI Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell'Olocausto. È stato così designato dalla risoluzione 60/7 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1 novembre 2005, durante la 42ª riunione plenaria. La risoluzione fu preceduta da una sessione speciale tenuta il 24 gennaio 2005 durante la quale l'Assemblea generale delle Nazioni Unite celebrò il sessantesimo anniversario della liberazione dei campi di concentramento nazisti e la fine dell'Olocausto.

 

Si è stabilito di celebrare il Giorno della Memoria ogni 27 gennaio perché in quel giorno del 1945 le truppe dell'Armata Rossa, impegnate nella offensiva Vistola-Oder in direzione della Germania, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

 

Il Club per l’UNESCO di Sanremo anche quest’anno ha voluto ricordare questa giornata con una video-conferenza che si terrà il 27 Gennaio 2022 ore 17,00 presso il Museo Civico di Sanremo con il Patrocinio del Comune di Sanremo Presenta Remigio D’Aquaro (Club per l’UNESCO di Sanremo)

Programma:

Saluti delle Autorità: Assessore alla Cultura del Comune di Sanremo, Silvana Ormea

Proiezione del cortometraggio ”SEIFE” del regista Riccardo di Gerlando

Intervista dei protagonisti

Relazione: Olocausto e le nuove discriminazioni, di Remigio D’Aquaro
”SEIFE” è un cortometraggio scritto e diretto da Riccardo Di Gerlando e prodotto dall'associazione L'Aquilone Onlus Sanremo e Zuccherarte Ponente. Un corto sull’Aktion T4, il nome del programma nazista di eutanasia che prevedeva in Germania lo sterminio delle persone con disabilità poco prima dell'Olocausto, che in pochi mesi ha già ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali: Miglior cortometraggio al Kings Cross Award a Londra, Premio speciale della giuria al Flatness Film Awards a Istanbul, alcune selezioni ufficiali in India, Grecia e Svezia.

Il cortometraggio è stato interamente girato nella provincia imperiese con attori locali e la collaborazione della scuola Ferraironi di Triora e in 15 minuti narra la breve permanenza  di un giovane uomo affetto da autismo presso una clinica dove venivano svolte alcune cure sperimentali.

I protagonisti principali sono il giovane Andrea Ganzerla, Nicoletta Cino, Francesco Franz Verrando, Nicoletta Valesini, Elio Marchese, Francesca Savona, Roger Giacopelli, Anna Blangetti, Sabrina Messineo.

Il regista Riccardo Di Gerlando è un filmmaker ed educatore socio pedagogico nel ramo della disabilità; dopo la laurea in Dams con una tesi sulla disabilità nel cinema, si diploma in regia cinematografica e si specializza in ambito universitario in Pedagogia Speciale. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale. Nel 2017 a Sanremo gli è stato conferito il Premio San Romolo per la Cultura.
 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie