Attualità
Atto vandalico

Svastica sul monumento della Resistenza a Sanremo

Maurizio Caridi punta il dito sui tanti atti vandalici compiuti negli ultimi giorni in provincia di Imperiai

Svastica sul monumento della Resistenza a Sanremo
Attualità Sanremo, 27 Dicembre 2021 ore 18:50

La dura posizione del Partito Democratico

 

"Non è vandalismo! La svastica apparsa – e prontamente rimossa questa mattina dagli uomini del comune – sui ruderi del Forte di Santa Tecla, proprio vicino al Monumento alla Resistenza realizzato dallo scultore e partigiano Renzo Orvieto, è molto di più che un atto vandalico. - così scrive Maurizio Caridi neo segretario cittadino del PD che prosegue .È un atto di aggressione alla memoria, al valore intangibile della dignità della  persona, alla cultura del rispetto e ai valori democratici e repubblicani nati dalla lotta partigiana al nazifascismo. È sintomo di una preoccupante affezione nostalgica che non solo è dura a morire ma riaffiora cerca di rioccupare spazio pubblico e politico – a tal proposito si pensi a quanto accaduto durante il consiglio comunale a Ventimiglia, al braccio teso del consigliere di Fratelli d’Italia Ino Isnardi.

Nessun segnale di allarme può essere trascurato; siamo ben consapevoli che la violenza si può esprimere in varie forme, e sappiamo altrettanto bene che non vogliamo tornare a vedere simboli che ricordano il periodo più buio e vergognoso della nostra storia.

L’attacco vandalico al centro Tamponi di  Taggia, le auto incendiate in via Romolo Moreno a Sanremo, la serie di furti occorsi in zona San Giacomo (gli ultimi risalgono a sabato 18 dicembre, quando sono  stati visitati, per quanto è  dato sapere a seguito di segnalazioni, ben 11 appartamenti) e ora anche un fatto come questo, dimostrano quanto sia necessario rafforzare  l’impegno delle istituzioni contro qualsiasi forma di violenza, discriminazione e rigurgito nazifascista.

Nonostante questi vergognosi episodi, possiamo continuare ad annoverare la città di Sanremo tra le più sicure della Liguria. A tal proposito vogliamo ricordare alcuni dati. La città è costantemente videosorvegliata: nel 2018 sono state installate 177 telecamere; nel 2019 ne sono state installate 84; oggi siamo a 370 e stanno per essere incrementate di altre 8 per giungere a un totale di 378. La pista ciclabile nell’area cittadina ha 32 postazioni, 26 colonnine SOS collegate h24 con il comando di polizia municipale.
Il progetto e gli interventi sono stati studiati, programmati e realizzati di concerto con la Prefettura, il Comitato di Ordine Pubblico, la polizia municipale e i lavori pubblici, con una attenzione specifica del Sindaco e del Presidente del consiglio comunale. Questo sistema di videosorveglianza ha permesso di rendere oggetto di indagine gli atti vandalici, i furti ed i delitti perpetrati in questi anni  e di scoprire i responsabili. Confidiamo pertanto che anche in questa circostanza verranno individuati gli autori del gesto.

L’impegno del Partito Democratico di Sanremo continuerà ad essere massimo sia sul versante della sicurezza per rafforzare quanto fatto finora, sia nella battaglia culturale e politica, per affermare giorno dopo giorno i valori e i principi contenuti

 

Necrologie