Cronaca
FOTO E VIDEO INTERVISTE

A Ventimiglia equipe di medici di base per le vaccinazioni, Costa: "Un modello da esportare"

Erano presenti anche il sindaco della città di confine, Gaetano Scullino; l'onorevole Flavio Di Muro e l'assessore regionale Mabel Riolfo

A Ventimiglia equipe di medici di base per le vaccinazioni, Costa: "Un modello da esportare"
Cronaca Ventimiglia, 29 Maggio 2021 ore 19:19

Pool di medici di base per le vaccinazioni

"Quello di Ventimiglia è un esempio straordinario di collaborazione tra la pubblica amministrazione e i medici di famiglia, a testimonianza del fatto che dove ci sono collaborazione e condivisione, si possono ottenere grandi risultati".

Lo ha dichiarato il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, nel pomeriggio, a Ventimiglia, a margine della visita dell'hub vaccinale ricavato dall'ex Gil. Erano presenti anche il sindaco della città di confine, Gaetano Scullino; l'onorevole Flavio Di Muro; l'assessore regionale Mabel Riolfo e una delegazione di politici di Liguria Popolare.

Le dichiarazioni del sottosegretario

"E' un modello assolutamente da esportare - ha aggiunto - perché non dimentichiamoci che i medici di famiglia sono un punto di riferimento nel rapporto di fiducia con i propri pazienti e possono svolgere un ruolo straordinario. Io sono qui per ringraziarli come ovviamente tutto il personale del nostro servizio sanitario nazionale per la gestione non solo di questa pandemia ma anche di questa campagna di vaccinazione. Stiamo raggiungendo risultati importanti, perché c'è un grande lavoro di squadra".

La categoria più difficile da vaccinare, sul territorio nazionale, è quella dei sessantenni?

"Sul vaccino AstraZeneca è inutile negare che c'è stata tutta una serie di comunicazioni che ha un pochino messo in crisi il rapporto di fiducia tra cittadini e vaccini. Un rapporto di fiducia che stiamo recuperando, ci sono ancora delle difficoltà, ma credo che anche qui, grazie al contributo di fiducia nella consapevolezza che la vaccinazione è l'unico modo per uscire da questa pandemia e i dati lo stanno dimostrando".

L'intervento dell'onorevole Di Muro

L'onorevole Flavio Di Muro è intervenuto sul problema dell'apertura delle frontiere tra Italia e Francia, un argomento da lui stesso trattato a livello politico con la richiesta di superare, almeno nella fascia del confine, tuti i provvedimenti restrittivi (come il tampone) che rendono più disagevole la circolazione.

“Cerco come sempre di portare le istanze locali del territorio, che poi è un territorio particolare, transfrontaliero, all’attenzione dei palazzi romani. Devo dire che con il sottosegretario Costa, forse anche perché tiene come me al territorio ligure, ho trovato modo di confrontarmi e ci stiamo lavorando: ho già avuto garanzie che alcune ordinanze possano essere superate perché anacronistiche rispetto ai dati positivi dei contagi e rispetto all’organizzazione transfrontaliera che si è data il territorio”.

L'arrivo del sottosegretario

L'intervista al sottosegretario Andrea Costa e all'onorevole Di Muro

L'onorevole costa nell'hub vaccinale di Ventimiglia

9 foto Sfoglia la gallery
Necrologie