Cronaca

Accorato appello su Facebook dopo un incidente: "Dimmi chi sei, tu che mi hai aiutato"

Accorato appello su Facebook dopo un incidente: "Dimmi chi sei, tu che mi hai aiutato"
Cronaca 05 Febbraio 2017 ore 15:07

DIANO MARINA - Un appello accorato arriva da Diano Marina dove ieri pomeriggio una ragazza (J.N.) è stata protagonista di un investimento che ha coinvolto il suo cane. Ecco come racconta la vicenda sulle pagine di Facebook.

"Ieri  per me è stata una giornata terribile. Ho perso tanto, troppo, ma ho anche imparato che esistono persone con un cuore davvero grande. Intorno alle 15 mentre ero intenta a dare una mano ad un cane che si era perso, il mio è stato investito da una Porsche grigia tardaga CT..., il resto non lo ricordo nonostante i presenti abbiano preso il numero, davanti alle strisce pedonali vicino ai Carabinieri di Diano Marina. La macchina che l'ha investito ovviamente ha pensato bene di scappare senza pensarci un secondo. Mi viene da chiedere quanto fosse piccolo l'uomo che guidava quel macchinone per lasciare sdraiate in mezzo alla strada una ragazza giovane con il suo cagnone. La colpa non è stata la sua, lo so, però poteva fermarsi, bastava così poco”.

E il suo racconto prosegue:

“Fortunatamente le altre macchine si sono fermate ed insieme a loro anche tanta altra gente che, nel loro piccolo, hanno aiutato come potevano. Io oggettivamente ero in stato di shock, dovete sapere che il mio cane viveva in simbiosi con me, era la mia metà perfetta. Tra i tanti però c'è stato un ragazzo che avendo visto il tutto non ha esitato a fermasi con la macchina, lui stava andando dalla suocera credo, e senza pensarci un attimo ci ha caricate sulla sua auto e ci ha portate prima dal veterinario a Diano, che ovviamente non c'è mai nel momento del bisogno, e subito dopo da quello ad Imperia. Credo che lui sapesse che il mio cane fosse già morto ma nonostante questo ha provato lo stesso ad aiutarmi. Io non volevo credere che lei non ci fosse più, avevo bisogno di sapere che ci avevo provato in tutti i modi”.

Ed ora l’appello per cercare di scoprire chi è stato questa persona che l’ha aiutata:

“Io non so chi tu sia, so solo che vivi a Diano Marina, ma ci tenevo a dirti grazie, grazie di cuore. Ieri, tu, sei stato il mio angelo.  Non tutti l'avrebbero fatto con una completa sconosciuta. Purtroppo non è servito a niente, lei è morta sul colpo ma quello che tu hai fatto per me mi è stato davvero d'aiuto. Non so come avrei fatto senza di te. Ci vorrebbero più persone come te. Sarei felice di conoscere almeno il tuo nome. Grazie a te e grazie a tutte le altre persone che ci sono state, davvero”.

 Leggi (QUI) le altre notizie de La Riviera


Necrologie