Cronaca

AI MIGRANTI LA VILLA, AGLI ITALIANI LA CASA POPOLARE/ SCOPPIA LA PROTESTA A VALLECROSIA

AI MIGRANTI LA VILLA, AGLI ITALIANI LA CASA POPOLARE/ SCOPPIA LA PROTESTA A VALLECROSIA
Cronaca Ventimiglia, 29 Maggio 2017 ore 11:39

Vallecrosia - Gli abitanti di Vallecrosia hanno organizzato un'azione di protesta, per domani pomeriggio alle 17.30, contro l'allestimento di un centro di accoglienza per venti migranti in una villa situata sulla provinciale di Vallecrosia. La protesta non riguarda soltanto l'ipotesi di alloggiare gli stranieri in un quartiere caratterizzato da numerose ville, ma anche la scarsità di informazioni da parte del Comune sul "come" e il "quando".

"La nostra preoccupazione - spiega il consigliere comunale di minoranza, Fabio Perri, di "Vallecrosia Viva" - è che dare una villa con giardino potrebbe favorire, come già accaduto in passato, la nascita di un centro di aggregazione frequentato da no border e altri attivisti dei centri sociali. Il fatto, poi, che il Comune continua a tenerci all'oscuro del tutto: non sappiamo chi è il proprietario dello stabile, ad esempio, e quando è previsto l'arrivo dei migranti, non fa che aumentare la nostra incertezza e la rabbia degli abitanti".

Prosegue Perri: "Sembra tra l'altro che abbiano già scaricato i letti, ma non è dato saperlo".

A mandare su tutte le furie i cittadini è anche la disparità di trattamento tra l'italiano che cerca casa, costretto a penare degli anni per un alloggio popolare e il migrante, che invece ha diritto alla villa col giardino: "Senza scartare nessuna ipotesi di accoglienza, abbiamo sempre sostenuto che bisogna pensare prima ai nostri cittadini, ma lo Stato pensa prima ai migranti".

Fabrizio Tenerelli

Leggi le altre notizie


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie