Alessandro Piana: migranti in autostrada pericolo per sé stessi e gli altri, occorre distribuire gli arrivi in altre regioni

Alessandro Piana: migranti in autostrada pericolo per sé stessi e gli altri, occorre distribuire gli arrivi in altre regioni
03 Gennaio 2017 ore 17:55

VENTIMIGLIA – Il capogruppo Lega Nord Alessandro Piana, in un comunicato, commenta la difficile se non tragica situazione in cui versa il confine di stato in questi giorni, a fronte degli arrivi di migranti da centri di accoglienza di tutta Italia.
I clandestini provano a raggiungere la Francia con ogni mezzo, anche a piedi, provocando la chiusura del tratto dell’A10 a ridosso del confine e sfociando spesso in tragedia: recentemente alcuni di essi sono stati travolti da veicoli sull’autostrada.

“L’ultima chiusura temporanea dell’A10 per la presenza di migranti lungo le carreggiate – spiega il capogruppo regionale del Carroccio Alessandro Piana – è avvenuta il pomeriggio di Capodanno. Ormai, anche l’autostrada è diventata un continuo viavai di stranieri, che vogliono raggiungere illegalmente la Francia, creando pericolo per se stessi e per gli altri utenti dell’autostrada. Non accade solo di notte, ma anche di giorno. Sono decine, se non centinaia, gli immigrati che arrivano dai vari centri di accoglienza della nostra provincia e, creando pericolo per sé stessi e per gli altri, tentano di valicare il confine percorrendo a piedi l’A10. L’area di confine, infatti, è facilmente raggiungibile da ogni centro di accoglienza dell’imperiese in meno di un’ora”.

Inoltre Piana spiega come la situazione arrechi nocumento anch al tessuto economico e turistico di Ventimiglia, a causa del taglio eccezzionale dei collegamenti tra Provincia di Imperia e Costa Azzurrpunto, di turisti e pendolari.

Leggi (QUI) le altre Notizie de la Riviera


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità