Cronaca

Arrestata la banda dei colpi sulle auto in sosta in Riviera

La banda di ladri resasi responsabile di molti furti con “spaccata era composta da tre uomini e una donna - tutti domiciliati nel comune di Taggia

Arrestata la banda dei colpi sulle auto in sosta in Riviera
Cronaca Sanremo, 17 Febbraio 2020 ore 15:21

Banda

Quattro misure cautelari, a firma del gip del tribunale di Imperia, sono state eseguite dai carabinieri, nei confronti di tre uomini e una donna, tutti domiciliati nel Comune di Taggia, accusati di aver messo a segno oltre cento furti con spaccata su auto, in provincia di Imperia e Savona. In carcere sono finiti: D.E., 38 anni ed E.G., 24 anni, entrambi albanesi e con precedenti di polizia. E' stato, inoltre, istituito l'obbligo di dimora per M.G., 34 anni, donna di Sanremo e T.F., 23 anni, romeno, incensurato. Le indagini sono partite nell'ottobre scorso, dopo che nei comuni della Riviera dei Fiori si erano registrati diversi furti con spaccata su auto. In particolare, la notte del 2 ottobre erano state danneggiate una decina di auto parcheggiate a Taggia: nelle vie Colombo, Magellano e Boselli, da cui erano stati asportati pochi euro in monete e tre paia di occhiali da sole.

Analoghi episodi si sono ripetuti con cadenza quasi quotidiana per tutto il mese, interessando i comuni di Riva Ligure, Sanremo, Pompeiana, Ospedaletti e Taggia. La banda agiva, tra le 2 le 5 del mattino, spostandosi sull'auto di uno del gruppo e percorrendo strade isolate e zone non coperte dai sistemi di videosorveglianza cittadina. Poi, approfittando del buio, con martelli e spranghe di ferro infrangevano i finestrini delle vetture parcheggiate, portando via tutti gli oggetti presenti nell'abitacolo, spesso di modico valore.

Sono così stati disposti servizi preventivi notturni sia in uniforme che in abiti civili, ricostruendo gli spostamenti della banda dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza di esercizi pubblici e privati. Dopo una serie di colpi commessi in provincia di Imperia, tra la notte del 4 e del 5 novembre scorso, la banda si è spostata nel territorio savonese mettendo a segno alcuni furti ad Albenga ed Ortovero. In questa circostanza, dopo aver danneggiato una ventina di autovetture, i ladri avevano asportato alcuni oggetti di valore (tablet e macchina fotografica) rinvenendo anche un portafoglio con all'interno una carta di credito ed una carta prepagata.

Nel viaggio di ritorno verso Taggia, alle 5 del mattino i malviventi hanno sostato nell'area di servizio "Castellaro Nord", venendo immortalati dalle telecamere di videosorveglianza. Verso le 6.30, due uomini del gruppo hanno tentato di prelevare contanti con le carte di credito appena rubate e, alle 7, hanno fatto la spesa in un supermercato di Sanremo, pagando circa 100 euro con le stesse carte.

La notte seguente la banda è tornata a colpire nel comune di Garlenda, in provincia di Savona. In quella circostanza i carabinieri di Sanremo e di Albenga riuscirono ad arrestare in flagranza i tre uomini (due albanesi ed un romeno) del gruppo. Da quella data non si sono più registrati casi analoghi di furti con spaccata su vetture nell'intera provincia. In seguito all'esame di tutta la documentazione investigativa, lo scorso 10 febbraio sono state emesse le misure cautelari.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie