Cronaca
SI TRATTA DI DUE TUNISINI

Arrestati gli autori della rapina al negozio di cinesi a Vallecrosia

Si tratta di due cittadini tunisini, di 32 e 28 anni, entrambi irregolari, che da tempo gravitavano in zona

Arrestati gli autori della rapina al negozio di cinesi a Vallecrosia
Cronaca Vallecrosia, 09 Gennaio 2023 ore 11:09

Sono due tunisini gli autori della rapina a Vallecrosia

I carabinieri hanno individuato i presunti autori della rapina, avvenuta il 27 dicembre scorso a un negozio di Vallecrosia, gestito da cittadini cinesi. Si tratta di due cittadini tunisini, di 32 e 28 anni, entrambi irregolari, che da tempo gravitavano in zona e si erano già resi responsabili di qualche altro reato contro il patrimonio. Uno di loro, infatti, si trovava già in stato di arresto per una rapina commessa qualche giorno prima, a Ventimiglia, a una donna che usciva da un locale dopo una serata tra amici.

Nel pomeriggio del 27 dicembre, i due nordafricani, che si trovavano a Vallecrosia

hanno adocchiato l’esercizio di via Aprosio, a quell’ora meno frequentata del solito e, dopo alcune rapide occhiate intorno per essere sicuri di non essere notati da sguardi indiscreti, hanno deciso di tentare il colpo, entrando nell’emporio e facendosi consegnare dal titolare l’incasso della giornata, minacciandolo peraltro con un coltello o un taglierino.

Magro il bottino, che ammontava a circa 300 euro

Ma si è comunque trattato di un’azione molto azzardata, perché, sebbene non fossero presenti altri clienti, nei pressi del locale sono collocate alcune telecamere che avevano chiaramente ripreso i due complici poco prima di entrare nel negozio. I carabinieri hanno potuto così risalire all’identità dei due autori del reato e quindi, anche nei confronti del più giovane - sebbene fuori dello stato di flagranza - sono scattate le manette, grazie ad un decreto di fermo di Indiziato di delitto, emesso nei giorni scorsi dalla Procura di Imperia, per il pericolo di fuga.

Fabrizio Tenerelli

carabinieri vallecrosia rapina negozio cinese
Foto 1 di 1
Seguici sui nostri canali
Necrologie