ARRESTATO DAI CARABINIERI LADRO ACCUSATO DI OLTRE 50 FURTI: NEI GUAI UN 39ENNE IMPERIESE

12 Gennaio 2017 ore 14:18

Imperia – Un trentanovenne di Imperia, Giacomo Alletto, accusato di aver messo a segno una cinquantina di furti, tra le province di Imperia e di Savona, tra il 2015 e il 2016, è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Imperia, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del locale tribunale. Il giovane, non nuovo a questo tipo di reati, venne già arrestato dagli stessi militari, nell’agosto del 2015, per un furto commesso qualche mese prima alla piscina comunale di Imperia.

Le indagini hanno preso le mosse da due colpi alle scuole di Pieve di Teco, commessi nel novembre scorso. Malgrado gli scarsi elementi raccolti sulla scena dei reati, i militari grazie alla conoscenza del territorio e delle persone, hanno presto ottenuto i primi risultati. Nel corso delle indagini, coordinate dal pm Alessandro Bogliolo, i carabinieri hanno rinvenuto un ingente quantitativo refurtiva, che in una ventina di casi è stata restituita ai legittimi proprietari. Tra gli epidosi attribuiti all’arrestato figurano: un furto all’Istituto Commerciale “Ruffini”, di Pieve di Teco e quello presso la scuola media “Nazario Sauro”, di Imperia; quello alla compagnia teatrale “Area”, di Imperia e quello all’agenzia di viaggi “Poliedro”, di San Bartolomeo al mare. In quest’ultimo caso è accusato di aver asportato una carta di credito, tentando successivamente di prelevare del denaro al bancomat.

E poi, figura il furto all’albergo “Europa”, dove vennero asportati chiavi e denaro in contante, per proseguire con quello presso la vetreria artigiana di Imperia e in numerose abitazioni e attività commerciali a cavallo tra l’imperiese e il savonese.

Fabrizio Tenerelli


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità