Cronaca

ARTE mette in vendita i gioielli a Imperia e Sanremo

A.r.t.e. Imperia, l’Azienda che si occupa di amministrare l’edilizia residenziale popolare della provincia, ha dato il via a due bandi per l’alienazione di altrettanti immobili di proprietà.

ARTE mette in vendita i gioielli a Imperia e Sanremo
Cronaca Imperia, 30 Novembre 2017 ore 09:49

A.r.t.e. Imperia, l’Azienda che si occupa di amministrare l’edilizia residenziale popolare della provincia, ha dato il via a due bandi per l’alienazione di altrettanti immobili di proprietà.

Un terreno a Sanremo e parte dell'ex consorzio Agrario di Imperia

Si tratta di un terreno di 1.871 metri quadri convenzionato edificabile in zona San Lorenzo a Sanremo al prezzo base di mezzo milione di euro. La seconda vendita riguarda parte dell’ex Consorzio Agrario di Imperia in piazza Ricci. Si tratta di un unico lotto (650mila euro) composto da box auto e magazzino al piano interrato, un negozio con accesso da piazza Ricci e al primo piano un locale adibito ad ufficio. «Abbiamo dato il via a questi due bandi - spiega l’amministratore unico di Arte Antonio Parolini - ma contiamo di organizzarne altri nel 2018». Il prossimo potrebbe infatti essere un importante fabbricato a Bordighera Alta. «I ricavati dalle vendite serviranno all’Azienda per ridurre parte dei mutui bancari e per eventuali manutenzioni degli edifici da noi gestiti - ancora Parolini - mi auguro di poter vendere diversi immobili in disuso da anni di proprietà di Arte in modo da diminuire gli indebitamenti oltre che per poter finanziare nuovi interventi».

I bandi vengono creati a seguito di uno studio approfondito della richiesta di mercato. «Per questo motivo abbiamo deciso di mettere in vendita la parte “commerciale” del palazzo di piazza Ricci per la quale è stato mostrato già dell’interesse da parte di alcuni potenziali acquirenti». Il “palazzaccio” per anni in disuso era stato uno dei primi tentativi di vendita tempo addietro, prima dell’ “era Parolini” in carica da circa 7 mesi. Ora l’edificio, già ristrutturato, è stato in parte concesso in affitto. «Con gli introiti del palazzaccio paghiamo parte delle rate dei mutui».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie