Cronaca

ATTICO BRUCIATO AD ARMA: 80 ALLOGGI SGOMBERATI, 4 INTOSSICATI, DANNI PER MILIONI/ VIDEO/ FOTO

ATTICO BRUCIATO AD ARMA: 80 ALLOGGI SGOMBERATI, 4 INTOSSICATI, DANNI PER MILIONI/ VIDEO/ FOTO
Cronaca Taggia, 03 Maggio 2017 ore 14:56

Arma di Taggia - Quattro persone, tra cui due carabinieri, lievemente intossicati; ottanta appartamenti evacuati e danni per milioni di euro. Questo, in estrema sintesi è il bilancio dell'incendio che, intorno alle 5.20, ha interamente bruciato uno dei due appartamenti situati sul piano attico del grattacielo di Arma di Taggia, composto da due palazzine (condominio Bianchi e e Vittoria), costituite in prevalenza da seconde case, che sono state interamente sgomberate per motivi di sicurezza dovuti soprattutto alle infiltrazioni d'acqua conseguenti allo spegnimento del rogo.

L'alloggio da cui sono partite le fiamme - che è stato sottoposto a sequestro - era abitato dall'ex moglie e dal figlio imprenditore Antonio Bianchi, la cui ditta ha costruito l'edificio.

Stando ai primi accertamenti dei carabinieri e dei vigili del fuoco, le fiamme avrebbero avuto origine dalla cucina, ma i motivi sono ancora in fase di accertamento. potrebbe, dunque, trattarsi di un corso circuito, ma non si escludono altre cause. Madre e figlio sono stati portati in ospedale per un principio di intossicazione, ma sono già stati dimessi; così come sono stati dimessi i due militari, i primi a intervenire con un estintore e a mettere in salvo una anziana abitante nel vicino appartamento.

Fabrizio Tenerelli

IL VIDEO DEI VIGILI DEL FUOCO ALL'INTERNO DELLA STRUTTURA


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie