Cronaca

Banda e oltre 160 invitati per la grande festa a Dante Zirio

l noto personaggio distintivo della cittadina di Ospedaletti Dante Zirio quest’anno ha scelto di festeggiare le 85 primavere nell’accogliente località di Lavina di Rezzo.

Banda e oltre 160 invitati per la grande festa a Dante Zirio
Cronaca Imperia, 29 Novembre 2017 ore 09:13

Dante Zirio festeggia i suoi 85 anni a Lavina di Rezzo

Oltre 160 ospiti per la grande festa al poeta

Il noto personaggio distintivo della cittadina di Ospedaletti Dante Zirio quest’anno ha scelto di festeggiare le 85 primavere nell’accogliente località di Lavina di Rezzo.

Acclamato da oltre 160 ospiti, la festa dedicata a Dante è stata accolta nell’attrezzata tensostruttura adiacente il pagoda e la Pro Loco, con una quindicina di volontari agli ordini di Francesco Canessa, ha allestito un menù tipico e da tutti apprezzato.

Non sono mancati momenti esaltanti con musica e canti, recite di poesie anche in dialetto; toccanti alcuni aneddoti raccontanti dallo storico sindaco di Ospedaletti Eraldo Crespi ricordando sia episodi giovanili legati all’ultima guerra sia scolastici. Eraldo: “Devo confessare che Dante era il primo della classe e a volte gli copiavo il compito”. E di rimando, un po’ sconsolato, Dante: “E’ vero, però la ragazze correvano dietro ad Eraldo…”.

Tra gli ospiti si è notato anche il sindaco di Rezzo Renato Adorno che ha ricordato che proprio in questi giorni ricorre un anno dall’alluvione quando la zona più colpita fu proprio Lavina: “Oggi le condizioni sono nettamente migliorate – ha detto il sindaco -.Tra i numerosi lavori in particolare a Lavina abbiamo eseguito diversi interventi come rifatto il greto dell’Arroscia, ripulito il torrente e realizzato un nuovo acquedotto irriguo e potabile. Se siamo riusciti a tanto il merito è di tutti”.

Ad allietare la festa la banda Sciacca Spaghi di Ospedaletti composta da Renato Londri (sax baritono), Piero Roverio (tamburino), Mario Toscano (fisarmonica), Marco Ramoino (tromba), Franco Ranalli (tamburo), Franco Condina (piatti), con la direzione del maestro Elio Dal Cero (sax tenore) e la cantante Giuliana Toniazzo; della formazione ha fatto parte anche l’autore Roberto Crespi (sax contralto) di Ceriana che ha allietato i presenti anche con alcune toccanti poesie.

Una deliziosa torta ha concluso la lieta tavolata.

8 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie