Cronaca

Blitz in due casolari abbandonati a Ventimiglia: 15 afghani indagati dalla polizia

Quindici immigrati afghani sono stati denunciati dalla polizia per invasione di terreni ed edifici, a margine di un blitz avvenuto, all'alba di ieri, in due casolari abbandonati, dove gli stranieri vivevano in precarie condizioni igieniche.

Blitz in due casolari abbandonati a Ventimiglia: 15 afghani indagati dalla polizia
Cronaca Ventimiglia, 28 Settembre 2017 ore 17:25

Quindici immigrati afghani sono stati denunciati dalla polizia per invasione di terreni ed edifici, a margine di un blitz avvenuto, all'alba di ieri, in due casolari abbandonati, dove gli stranieri vivevano in precarie condizioni igieniche.

Uno è stato anche indagato per ricettazione e tre per violazione del foglio di via. Da segnalare, inoltre, un allontanamento con foglio di via, da Ventimiglia e il rintraccio di due minorenni.

Gli agenti sono intervenuti, in seguito ad alcuni esposti, nell'area circostante l'ex calzaturificio 'Taverna' e l'ex 'hotel Al Mare', nei pressi del lungomare cittadino, dove era stata segnalata la presenza di numerose persone accampate, in particolare nelle ore notturne. Proibitive le condizioni igieniche in cui vivevano. Gli stranieri sono risultati quasi tutti in regola e con permesso di soggiorno valido. Soltanto cinque ne erano sprovvisti.

Due hanno richiesto l'attivazione delle procedure per la concessione dell'asilo politico; due di 15 e 17 anni sono stati identificati come minorenni non accompagnati e sono stati affidati alla sezione specializzata all'interno del campo Roja della Croce Rossa. Uno è stato indagato anche per ricettazione perché trovato in possesso di documenti di identità sottratti ad altre persone.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie