Choc a Taggia

Cagnolino muore dopo un volo dal quarto piano. La proprietaria: “E’ caduto da solo”

Decine i commenti esterrefatti su FB dopo che un abitante della zona ha denunciato l'accaduto. Nelle ore successive le spiegazioni della proprietaria che parla di caso fortuito

Cagnolino muore dopo un volo dal quarto piano. La proprietaria: “E’ caduto da solo”
Taggia, 10 Novembre 2020 ore 20:14

Ha dell’incredibile quanto avvenuto ieri a Taggia, nei pressi del Consorzio. Un cagnolino di due anni è morto dopo un volo di una dozzina di metri, dalla finestra al quarto piano di un palazzo.   A lanciare l’allarme nelle prime ore di ieri sera, è stata una giovane donna che con un post sul gruppo “sei di Taggia sé” ha catalizzato l’attenzione di tutta la comunità su quanto avvenuto, sostenendo che “un cane è stato lanciato da una finestra”. Non sono ancora chiare le dinamiche esatte di quello che inizialmente (per come è stato descritto da chi ha fatto inizialmente la denuncia) era sembrato il folle gesto di qualcuno. Sotto al post decine di commenti esterrefatti, che consigliavano a chi aveva assistito all’episodio di sporgere denuncia alle forze dell’ordine. In serata il Sindaco Conio ha assicurato che si è trattato di una fatalità e che le accuse che montavano in rete erano “fuori luogo”.

La proprietaria: “E’ stato un incidente, Yari è salito sulla finestra ed è caduto di sotto”

In tarda serata la proprietaria, Elena – attaccata dai vicini quando è scesa in strada, come lei stessa racconta nel suo post – ha voluto raccontare la sua verità, “mettendoci la faccia” e spiegando in un post,  a corredo di due foto con in braccio l’animale, che si è trattato di un incidente, che il cagnolino, Yari, è stato vittima di una fatalità e che, in sostanza, avrebbe fatto tutto da solo. “E’ salito su una poltrona, da questa a una finestra sulla quale vi era un cuscino, e quindi è caduto nel vuoto” in sintesi la spiegazione della giovane donna, che sottolinea di essere “madre di tre figli” e  sostiene di soffrire molto per la perdita del cagnolino, di nome Yari, al quale dice di essere affezionatissima.

La spiegazione e il dolore della padrona del cagnolino

Mi chiamo Elena e lui è YARI ….era YARI ..
Aveva due anni …avevamo un legame unico …io lo amavo lo amo e continuerò ad amarlo …..
Oltre a lui ho anche due bgatti di cui 5 e3 mesi ma sono anche madre di tre figli …..
Oggi YARI è caduto dal quarto piano …il cuscino ? Si era un cuscino quadrato di quelli che di mettono sul letto …Io quel cuscino come sempre l ho messo sul davanzale …..in camera ho una poltroncina attaccata sotto la finestra ….Lui è salito ed è andato giù …..ma non me ne sono accorta perché io l avevo lasciato in sala a dormire ….. l ho visto solo quando hanno chiamato e mi sono affacciata ……
Fa male sapete ?
È un dolore che ti prende dentro ..ti prende allo stomaco un dolore che ti fa piangere …ti porta rabbia …vorrei non averlo messo quel cuscino …..
Non l ho accarezzato quando era a terra …non l ho fatto perché i miei vicini mi hanno attaccata …..mi hanno urlato contro ….un po li capisco ….ma non del tutto …perché io stavo male ..c’erano i miei figli ….hanno pensato che io stessi recitando ……
Yari aveva due anni ….era il mio piccolino e mai e poi mai gli avrei fatto del male …..
Giudicatemi. ..attaccatemi ma sappiate che io non ho più YARI …il mio nano ….e fa tanto male …. perché mi manca ….mi manca da impazzire …..non era un cane era il mio nano ….Il mio bimbetto. …😭😭😭

Potevo non scrivere il post …..ma ho ritenuto giusto farvi sapere ….mi dispiace 😭😭😭

 

Anche il Sindaco di Taggia Mario Conio interviene sull’accaduto visto il montare dei commenti indignati:

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità