Cronaca
ALLA MEMORIA

Camporosso dedica una via ai carabinieri Somaschini e Gerbi uccisi nel 1926

L'inaugurazione avverrà verso la fine di gennaio 2022, con l'indicazione della via e l'apposizione di una targa a ricordo del loro sacrificio

Camporosso dedica una via ai carabinieri Somaschini e Gerbi uccisi nel 1926
Cronaca Val Nervia, 07 Dicembre 2021 ore 12:36

Le cerimonia di intitolazione della strada avverrà a gennaio

La sezione di Imperia-Sanremo dell'Associazione Nazionale Insigniti dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Ancri), ha inoltrato, nel marzo scorso, una proposta al sindaco di Camporosso, Davide Gibelli, di dedicare una via cittadina ai due carabinieri - il vicebrigadiere Pietro Somaschini e il carabiniere Lodovico Aimone Gerbi - uccisi la notte del 7 dicembre 1926, nel piccolo centro della val Nervia.

"L'amministrazione - fanno sapere dall'Ancri - aderendo alla richiesta, ha deliberato di intitolare a loro una via nei pressi del luogo dove i militari sono caduti. Di concerto con il Comune di Camporosso, i carabinieri di Ventimiglia e la sezione di Ventimiglia dell'Associazione nazionale carabinieri, l'inaugurazione avverrà verso la fine di gennaio 2022, con l'indicazione della via e l'apposizione di una targa a ricordo del loro sacrificio".

I due militari prestavano servizio a Dolceacqua

Somaschini e Gerbi, entrambi in servizio presso la Stazione di Dolceacqua, la notte tra il 6 ed il 7 dicembre 1926 stavano effettuando un servizio in abito civile con l'intento di sorprendere ed impedire il passaggio della frontiera a due pericolosi malviventi, che due giorni prima avevano commesso un omicidio a Ventimiglia ed erano stati segnalati in zona.

Non avendo fatto rientro in caserma all'ora prevista, sono iniziate le ricerche in tutto il territorio sino a che, nel pomeriggio, un contadino del luogo ha rinvenuto i cadaveri dei due militari, assassinati a colpi di pistola. Gli autori dell'omicidio dei giorni precedenti sono stati successivamente arrestati, ma non è stato a loro addebitato anche l'omicidio dei due carabinieri.

L'eccidio dei militari, al tempo, aveva prodotto forte impressione nell'opinione pubblica, destando allarme tra gli abitanti dell'estremo ponente ligure. I due militari vennero insigniti della medaglia d'argento al Valore Militare. Al sottufficiale è stata intestata la sede del Comando Provinciale di Imperia e al carabiniere semplice la caserma dell'Arma di Sanremo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie