Menu
Cerca
FOTO

Caos vaccini dopo tam tam per nati dal ’42 al ’50: centinaia in coda e rimandati a casa

Centinaia di persone hanno dovuto attendere ore per il vaccino e altrettante sono state rimandate a casa, in giornata

Caos vaccini dopo tam tam per nati dal ’42 al ’50: centinaia in coda e rimandati a casa
Cronaca Imperia, 11 Aprile 2021 ore 20:40

Caos vaccini nei tre hub della provincia

Centinaia di persone hanno dovuto attendere ore per il vaccino e altrettante sono state rimandate a casa, in giornata, in seguito a un tam tam di notizie sui social, secondo le quali eccezionalmente per oggi avrebbero potuto vaccinarsi, presentandosi nei tre hub della provincia di Imperia (Camporosso, Taggia e Imperia), tutti i nati dal 1942 al 1950. Una notizia, che pur non essendo totalmente fake, è comunque non veritiera.

Tutto ha avuto inizio, ieri, quando a fronte della scarsa risposta all’invito dei nati nel 1942 (di presentarsi nei tre hub per le vaccinazioni), l’Asl 1 Imperiese ha contattato tramite i propri uffici i residenti nati tra il 1942 e il 1950, che avevano già prenotato il vaccino, offrendo loro di anticipare la somministrazione.

E’ come è andata

Non si sa bene come, tuttavia, ma quella che doveva essere una comunicazione interna è stata resa pubblica su Facebook, scatenando una vera e propria corsa. Notizie che si sono propagate in maniera distorta, tanto è vero che si sono presentati anche dei trentenni convinti, che solo per oggi avrebbero potuto vaccinarsi.

“Stanno circolando notizie errate relative alla somministrazione dei vaccini presso il centro Falcone di Camporosso – è scritto nel messaggio divulgato sui social -. Oltre ai nati nel 1943 ed agli ultravulnerbili prenotati, solo per oggi, posso presentarsi anche i nati negli anni 1944, 1945, 1946, 1947, 1948, 1949 e 1950 solo se in possesso di ricevuta di avvenuta prenotazione presso il centro di Camporosso. Coloro che non presenteranno la ricevuta di prenotazione all’ingresso non potranno essere vaccinati. Informiamo inoltre che la notizia che sta circolando circa “dosi di vaccino avanzate e somministrate a chiunque” è una fake news”.

Alla fine, comunque, sono state vaccinate oltre 1.800 persone

5 foto Sfoglia la gallery
Necrologie