Cronaca
OPERAZIONE DEI CARABINIERI

Caporalato: lavoravano dieci ore al giorno per 30 euro, arrestato impresario

I carabinieri hanno così scoperto, in frazione Bevera, un cantiere, che era stato aperto su commissione di un altro straniero

Caporalato: lavoravano dieci ore al giorno per 30 euro, arrestato impresario
Cronaca 15 Aprile 2022 ore 13:03

I carabinieri hanno arrestato un impresario

Un impresario bulgaro accusato di aver sfruttato quattro operai africani, facendoli lavorare per dieci ore al giorno, in cambio di 30 euro, è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, in un intervento compiuto con i militari della stazione di Ventimiglia. Il presunto caso di caporalato è emerso, in seguito a una segnalazione.

I carabinieri hanno così scoperto, in frazione Bevera, un cantiere, che era stato aperto su commissione di un altro straniero, nel quale lavorava manodopera "in nero", di fatto sfruttata.

Il cantiere è stato così sospeso

mentre gli stranieri irregolari sono stati avviati alla Questura per le verifiche in materia di immigrazione. Ulteriori accertamenti sono in corso in tema di rispetto della normativa di sicurezza di cantiere e sul possesso delle necessarie autorizzazioni. Nel contempo, sono anche in corso approfondimenti in relazione al recupero contributivo.

Seguici sui nostri canali
Necrologie