Casinò di Monte-Carlo: acquista 1,8 milioni in fiches con assegni falsi: condannato un italiano

Casinò di Monte-Carlo: acquista 1,8 milioni in fiches con assegni falsi: condannato un italiano
Cronaca 27 Gennaio 2017 ore 20:05

Non si presenta all’udienza del Tribunale Correzionale e un uomo di origini Mlanesi, il genio della truffa Paolo Gigli, condannato per aver acquistato 1,8 milioni di euro in fiches al Casinò di Monte carlo, utilizzando nei pagamenti assegni fasulli.

L’uomo si era spacciato per tutore della circoscrizione di Lodi, e che gli assegni in suo possesso venissero dai suoi clienti e che lui rivendesse i loro beni per conto loro. Non gli restava che cambiare i titoli ricevuti con denaro sonante ed il gioco era fatto, ma la somma elevata ha destato i sospetti della direzione della Casa da Gioco e l’inganno è stato, suo malgrado svelato.

Di conseguenza, vista anche l’assenza di Gigli all’udienza in Tribunale, l’uomo è stato condannato

Leggi (QUI) le altre noizie de la Riviera

 


Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità