Caso Salvagno, prima udienza civile. Ristretta la cerchia delle parti in causa

Caso Salvagno, prima udienza civile. Ristretta la cerchia delle parti in causa
22 Febbraio 2017 ore 16:19

IMPERIA – Si è tenuta questa mattina in tribunale ad Imperia la prima udienza per la causa civile di Sergio Salvagno contro l’americano William Mc Inness, l’uomo che sparò il razzo che lo ferì gravemente rendendolo inabile. 

Questa mattina, Sergio, suo fratello Fulvio e la moglie Silvana Lo Monaco accompagnati dall’avvocato Anna Maria Cuzzocrea hanno presenziato all’udienza tenuta dal Giudice Silvana Oronzo. Erano presenti anche i legali di Assonautica e quelli della Clinica Sant’Anna, dove Salvagno è in cura da molto tempo. Dopo l’udienza la famiglia Salvagno ha lasciato parlare l’avvocato: “Siamo abbastanza soddisfatti – ha detto l’avvocato Anna Maria Cuzzocrea –  perché non è stato mutato il rito, è rimasto sommario come lo avevo introdotto. Questo dà la possibilità che la causa si definisca in un tempo abbastanza veloce. Sono state estromesse dal giudizio due parti che sono state chiamate in causa e quindi si è ristretta la cerchia delle parti in causa. Per la prossima udienza verrà chiamata un’altra assicurazione, l’Axa, e vedremo le loro difese e quindi quello che ne conseguirà. Al momento è presto per parlare di somme, dalla prossima udienza si concretizzerà qualcosa”.  Più cauto il fratello Fulvio che da sempre segue e tutela suo fratello Sergio: “Oggi abbiamo fatto un primo passo in avanti ma servirà ancora tempo. Noi siamo fiduciosi perchè le condizioni di salute di Sergio sono evidenti a tutti. Aspetteremo la seconda udienza”. 

La prossima udienza è stata fissata per martedì 16 maggio 2017.

 

 

 

 


Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità