Cronaca

CHIUSA L'INCHIESTA SULLA PATENTE DEL MARITO DEL MAGISTRATO: TRE CARABINIERI SOTTO ACCUSA

CHIUSA L'INCHIESTA SULLA PATENTE DEL MARITO DEL MAGISTRATO: TRE CARABINIERI SOTTO ACCUSA
Cronaca 16 Febbraio 2017 ore 08:13

La procura di Torino ha chiuso l'inchiesta sulla clamorosa vicenda della patente di guida mai sospesa dai carabinieri di Imperia al marito dell'ex procuratore di Imperia Giuseppa Geremia e ha chiesto il rinvio a giudizio, oltre che per il marito del procuratore Gianfranco Cabiddu, 66 anni, carabiniere in congedo, anche per l'allora comandante provinciale dei carabinieri Luciano Zarbano e per il comandante della compagnia di Imperia David Egidi, 40 anni, da circa due anni in forza alla compagnia di Oristano.

Secondo le ipotesi accusatorie (abuso d'ufficio) gli ufficiali dei carabinieri avrebbero ritardato volutamente la notifica della sospensione della patente a Cabiddu (che a seguito di violazioni al cds in Sardegna aveva perso tutti i punti sulla patente) per consentirgli nel frattempo il rinnovo della stessa. La vicenda coinvolse alcuni medici Asl (LEGGI QUI)

Sarà ora il giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Torino, competente quando ci sono di mezzo magistrati (nonostante il procuratore Geremia - di recente trasferita a Genova - non sia direttamente coinvolto nel presunto favoritismo) a stabilire la data dell'udienza preliminare

Leggi  (QUI) le altre notizie de primalariviera.it


Necrologie