Cronaca

Cinque migranti morti folgorati sui treni nel 2017 per andare in Francia

Il 17 febbraio 2017 un migrante viene trovato morto sul tetto di un treno francese partito dalla stazione ferroviaria di Ventimiglia, verso le 5.30. Il macabro rinvenimento è avvenuto alla stazione di Cannes "La Bocca", in Francia.

Cinque migranti morti folgorati sui treni nel 2017 per andare in Francia
Cronaca Ventimiglia, 14 Gennaio 2018 ore 16:48

Sono cinque i migranti morti folgorati o carbonizzati, nel 2017, nel tentativo di raggiungere la Francia: stipati dentro i vani tecnici dei treni o, peggio ancora, aggrappati al pantografo. Stamani l'ultima vittima, la prima del 2018 (LEGGI QUI)

Nel dettaglio.

Il 17 febbraio 2017 un migrante viene trovato morto sul tetto di un treno francese partito dalla stazione ferroviaria di Ventimiglia, verso le 5.30. Il macabro rinvenimento è avvenuto alla stazione di Cannes "La Bocca", in Francia.

Il 15 maggio 2017, un altro straniero resta folgorato, ma per fortuna ancora in vita, alla stazione di Carnoles. Lo trovano sul tetto del treno "Ter 86050", diretto a Nizza. L'uomo ha riportato ustioni a entrambe le gambe.

Il 19 maggio 2017, un migrante trentenne del Mali, presumibilmente partito dalla stazione di Ventimiglia su un treno "Ter" francese, muore folgorato, in un piccolo locale adibito a quadro elettrico del convoglio, nella stazione di Cannes la Bocca.

Il 23 maggio 2017, un giovane migrante è stato trovato morto, in un locale tecnico di un treno francese, alla stazione ferroviaria di Cannes La Bocca, in Costa Azzurra. A imbattersi nella macabra scoperta è stato il personale della "Sncf" (società che gestisce il trasporto pubblico in Francia).

Il 27 agosto 2017: un migrante di circa 25 anni viene trovato carbonizzato (in seguito a folgorazione), nel vano tecnico di un treno "Ter" delle Ferrovie francesi, in sosta alla stazione ferroviaria di Cannes "La Bocca" e diretto a Marsiglia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie