Cronaca
Sanremo

Console Vedrinskaja in visita al cimitero monumentale della Foce

Il console ha visitato la Cappella di San Nicola che sarà concessa, una volta ultimato l'iter burocratico, alla comunità russa.

Console Vedrinskaja in visita al cimitero monumentale della Foce
Cronaca 25 Giugno 2021 ore 17:40

Questa mattina il console generale della Federazione Russa a Genova Maria Vedrinskaya, in visita ufficiale a Sanremo, si è recata al cimitero monumentale della Foce accompagnata dal sindaco Alberto Biancheri e dall'assessore ai servizi sociali e demografici Costanza Pireri, insieme al funzionario dei servizi demografici Roberto Gimigliano e a Padre Denis Baykov.

 

Console russo in visita al cimitero

Il celebre cimitero monumentale di Sanremo, su cui l'amministrazione ha avviato e concluso l'anno scorso un profondo restauro delle arcate perimetrali della parte sud, ospita al suo interno cappelle e sepolcri di illustri personaggi del passato.

 

La cappella di San Nicola

Tra queste, la cappella di San Nicola, dedicata al santo patrono russo, costruita nel 1907 grazie all' impegno della comunità russa, che al suo interno ospita la tomba di alcune eminenti personalità del passato, tra cui quella del colonnello Zagrelbesky, nonno del celebre costituzionalista.

La cappella di San Nicola, tuttavia, è uno di quei preziosi manufatti privati del cimitero monumentale della Foce caduti nel tempo nel degrado fino ad arrivare a presentare problematiche di sicurezza. Le complicazioni, come noto, sono legate agli aspetti burocratici delle proprietà, sovente trasmesse nel tempo tra eredi che non hanno più voluto prendersi cura delle tombe.

Un aspetto giuridico di fronte al quale il Comune per legge non può intervenire direttamente se non dopo lunghi, e talvolta estenuanti, iter burocratici volti a determinarne con esattezza le proprietà, spesso tramandatesi tra più eredi, nellarco dei decenni, per lo più di diversi Paesi europei ed extra europei.

 

Comune verso il "recupero" della Cappella

Tuttavia, la storia della cappella di San Nicola del cimitero monumentale di Sanremo è destinata presto ad una svolta positiva.

Su input del sindaco Biancheri e dell'assessore Pireri, lufficio demografico si era infatti da tempo messo al lavoro per dirimere il controverso aspetto giuridico che si protrae addirittura dal 1980 arrivando, nelle ultime settimane, vicini alla soluzione.

Il lavoro burocratico del settore servizi demografici del Comune di Sanremo, anche con la collaborazione della signora Marina Moretti, concentratosi sugli aventi diritto e loro eredi, ha portato a rideterminare il ruolo centrale della comunità russa rispetto ad altre rivendicazioni avanzate nel tempo.

Questo passaggio fondamentale permetterà al Comune di Sanremo di rientrare in possesso della cappella di San Nicola dopo quarantanni, per poi darla in concessione alla comunità russa a fronte di un impegno, che già è stato assunto verbalmente e che sarà formalizzato in atti ufficiali nelle prossime settimane, di avviare le operazioni di restauro completo della cappella.

3 foto Sfoglia la gallery

 

Necrologie