Contro il caro carburante francesi vogliono bloccare la nazione

Carburante: è in programma per sabato prossimo, nella vicina Francia, una giornata di mobilitazione generale della nazione, contro il "caro carburante"

Contro il caro carburante francesi vogliono bloccare la nazione
Ventimiglia, 14 Novembre 2018 ore 10:57

Carburante

E’ in programma per sabato prossimo (17 novembre), nella vicina Francia, una giornata di mobilitazione generale della nazione, contro il “caro carburante”, il cui prezzo è in continua crescita. La protesta, montata su Facebook in questi giorni, sui social soprattutto, consiste in una sorta di sciopero del portafoglio.

L’appello è a non spendere neppure un centesimo, non andare in banca o al cinema e soprattutto non acquistare carburante. Potrebbe esserci anche un blocco delle vie di accesso all’autostrada. Il ministero ha già fatto sapere che chi parteciperà ai blocchi, rischia fino a 2 anni di carcere e 7.500 euro di multa. Gli organizzatori invitano gli utenti della strada (automobilisti e motociclisti) a indossare i “gilets jaunes” (i gilet gialli, in Italia arancioni, che si usano in caso di incidente o emergenza) in segno di solidarietà.

Lo sciopero interesserà anche la vicina Mentone, dove i manifestanti si sono dati appuntamento nei pressi del supermercato Intermarché vicino allo svincolo della A8.

Leggi QUI le altre notizie