Ventimiglia-Bordighera

Controllo del territorio: 11 denunce e un arresto dei Carabinieri

Militari impegnati in servizi straordinari in vista dell'inizio della stagione estiva. Ecco il bilancio operativo.

Controllo del territorio: 11 denunce e un arresto dei Carabinieri
Cronaca 24 Giugno 2021 ore 18:20

L’inizio della stagione estiva ha sempre indotto i Carabinieri ad amplificare il numero dei servizi esterni per
garantire la migliore fruibilità della costa ligure sia alla collettività locale, sia ai numerosi turisti che
raggiungono la riviera di ponente.

 

Carabinieri impegnati in servizi di controllo del territorio

Pertanto, i militari del Comando Provinciale hanno avviato una serie di controlli straordinari del territorio in
risposta alle esigenze del cittadino, che ragionevolmente variano da luogo a luogo: la necessità di scorgere
l’uniforme dei Carabinieri è più amplificata nelle aree della “movida” nel fine settimana e ciò può avvenire
solo grazie a un’oculata manovra delle forze, che comunque consenta di non tralasciare altri fenomeni
segnalati dalla collettività.

 

Nel caso di specie, il potenziamento dei servizi svolti dalle Compagnie di Bordighera e Ventimiglia con il
supporto fornito da quelle di Imperia e Sanremo, nonché dalle Squadre di Intervento Operativo - disposto dal
Prefetto di Imperia sin dal luglio 2020 - e quelli ordinari di perlustrazione e controllo del territorio ha
permesso di identificare soprattutto in zona Gianchette, Stazione ferroviaria, Grimaldi, foce Roya ed i parchi
pubblici, senza trascurare le aree viciniore alla via Aurelia ovvero al sedime autostradale ed all’autoporto, nel
periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 15 giugno 2021, oltre 300 cittadini stranieri extracomunitari
nell’area intemelia, dei quali solo 75 sono risultati irregolari sul territorio nazionale, chiedendo peraltro di
avvalersi della protezione internazionale, che prevede la collocazione nei CAS della provincia da parte della  Prefettura, ovvero, tramite il Ministero dell’Interno, nelle strutture di accoglienza di altre regioni, mentre 12
minori non accompagnati sono stati accolti - ai sensi della normativa vigente - in strutture idonee ad
assicurare condizioni di vita adeguate all’età, con riguardo alla protezione, al benessere ed allo sviluppo
anche sociale, conformemente a quanto previsto dall'art. 3 della Convenzione sui diritti del fanciullo del 20
novembre 1989, ratificata in Italia con la L. n. 176 del 1991.

 

Militari denunciano 11 stranieri e ne arrestano uno

Proprio nell’ambito degli ordinari servizi tesi a monitorare il territorio, nell’ultima settimana i Carabinieri
hanno denunciato in stato di libertà 11 extracomunitari, dei quali:
- 8 rintracciati a bordo di un veicolo commerciale a Ventimiglia, avviando nei loro confronti le procedure
amministrative finalizzate alla definizione della loro posizione in Italia;
- 3 ritenuti, nell’ordine, responsabili di:
• furto, avendo asportato 15 confezioni di capsule di caffè per un valore commerciale di 60€ da un
supermercato di Ventimiglia;
• danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale, per la rottura dello specchietto retrovisore di un
veicolo, opponendosi infine all’identificazione;
• violazione di domicilio, per l’introduzione in una abitazione incustodita in frazione Grimaldi della
città intemelia.

Inoltre, un extracomunitario è stato arrestato nella flagranza del reato di furto. L’uomo si è impossessato di
un telefono cellulare, momentaneamente poggiato dal proprietario sul bancone di un bar di Ventimiglia, dandosi alla fuga. L’immediata richiesta d’intervento al 112 ha fatto scattare le ricerche del soggetto individuato e bloccato da un equipaggio di Carabinieri della Stazione di Ventimiglia Alta con ancora la  refurtiva in mano.

Necrologie