Cronaca

Credono la barca abbandonata e la "rubano": 4 a processo

I quattro imputati, incensurati, dovranno comparire davanti al giudice Francesca Minieri. Sono difesi dagli avvocati Marco Bosio e Adriano Battistotti

Credono la barca abbandonata e la "rubano": 4 a processo
Cronaca 09 Dicembre 2019 ore 14:33

Processo

Furto aggravato, ricettazione e furto in concorso, sono le accuse contestate a tre bordigotti, due di 25 anni (R.C. e S.L.) e uno di 29 anni (A.R.), e a un cinquantacinquenne originario di Perugia (D.F.), accusati a vario titolo di avere rubato una imbarcazione trovata sulla spiaggia - che ritenevano - abbandonata e di averla risistemata.

I fatti sono avvenuti a Ospedaletti

nel giugno del 2013, quando i due venticinquenni vedono sulla spiaggia la barca incriminata, che si trova vicino al circolo nautico. Pensano che sia abbandonata e si informano con qualcuno nelle vicinanze, se quelle barche accatastate appartengano o meno a qualcuno.

C'è chi afferma che sono lì, abbandonate da tempo, e così ne prendono una da rimettere a nuovo e chiedono all'amico, oggi di ventinovenne, di imprestare il carrello per portarla via e farla successivamente restaurare.

Una volta accortosi dell'accaduto, il proprietario, abitante a Torino, presenta una denuncia ai carabinieri, che risalgono ai giovani attraverso il circuito di videosorveglianza. I quattro imputati, incensurati, dovranno comparire davanti al giudice Francesca Minieri. Sono difesi dagli avvocati Marco Bosio e Adriano Battistotti.

Leggi QUI le altre notizie

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie