Cronaca

CROUPIER "PRESTIGIATORE" NEGA IL FURTO DI 200 EURO AI TAVOLI VERDI DEL CASINO' DI SANREMO

CROUPIER "PRESTIGIATORE" NEGA IL FURTO DI 200 EURO AI TAVOLI VERDI DEL CASINO' DI SANREMO
Cronaca 23 Febbraio 2017 ore 13:52

Sanremo - Torchiato per una mezzoretta dall'Ufficio Personale del Casinò di Sanremo, ha negato i propri addebiti: Gianni C., il croupier sospeso a tempo indeterminato (notizia anticipata nei giorni scorsi dal settimanale La Riviera), perchè sospettato di essersi intascato i 200 euro pagati da un cliente per l'acquisto di alcune fiches, con un semplice gioco di prestigio ovvero fingendo di soffiarsi il naso e facendo scivolare (presumibilmenteI) dentro una manica il contante (LEGGI QUI).

L'operatore del gioco è comparso al colloquio assistito dal proprio legale, l'avvocato Simona Bertoldo, secondo la quale i filmati delle telecamere prodotti dalla casa da gioco non sarebbero in grado di incastrare il croupier. Il Casinò dovrà ora decidere se adottare, o meno, misure disciplinari nei suoi confronti. Su "La Riviera", oggi in edicola, un'altra storia che arriva dal Casinò di Sanremo, per un altro dipendente sospeso (LEGGI QUI). Stavolta parliamo di un usciere accusato di aver rubato una medaglia donata dal presidente della Repubblica.

Fabrizio Tenerelli

Le altre notizie de primalariviera.it (QUI)


Necrologie