Cronaca

Due arresti dei carabinieri per furto a Camporosso

I fatti sonno accaduti intorno alle 20.00 presso la Via Piave di Camporosso, quando due persone hanno allertato i Carabinieri dopo aver visto un uomo e una donna che, dopo aver infranto il vetro anteriore di un furgoncino con targa francese lì parcheggiato, stavano da questo asportando del materiale vario riponendolo a bordo della propria vettura

Due arresti dei carabinieri per furto a Camporosso
Cronaca Ventimiglia, 27 Luglio 2017 ore 12:24

Due arresti per furto

I carabinieri intervengono a Camporosso

Il Nucleo Radiomobile della Compagnia di Ventimiglia ha eseguito due arresti nella serata di mercoledì 26 luglio a Camporosso.

I fatti sonno accaduti intorno alle 20.00 presso la Via Piave di Camporosso, quando due persone hanno allertato i Carabinieri dopo aver visto un uomo e una donna che, dopo aver infranto il vetro anteriore di un furgoncino con targa francese lì parcheggiato, stavano da questo asportando del materiale vario riponendolo a bordo della propria vettura, una VW Golf di colore grigio; proprio l’indicazione dell’auto ha permesso ai militari, già presenti lì in zona e intervenuti in pochi istanti, di identificare facilmente gli autori del furto bloccandoli immediatamente dopo.

Nei guai un senegalese e un milanese

Si tratta di S.B., senegalese 38enne, in Italia da diversi anni, già gravato da precedenti penali, e S.V., una 54enne milanese, entrambi domiciliati in Francia, a Cannes; hanno subito ammesso le proprie responsabilità, anche perché inchiodati dai filmati registrati dai testimoni e dalla presenza, a bordo della VW Golf, di diverso materiale idraulico del valore complessivo di 5.000,00 euro, immediatamente restituito all’avente diritto, un idraulico di Camporosso.

I particolari

Una volta giunti in caserma sono emersi i contorni della vicenda: secondo quanto riferito dagli arrestati, infatti, pare che i due lamentassero nei confronti della vittima alcuni lavori idraulici non ancora eseguiti presso la propria abitazione di Cannes, e pertanto hanno pensato di farsi giustizia procurando l’ingente danno all’idraulico. Per i due responsabili sono subito scattate le manette; attualmente sono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del giudizio direttissimo.

Seguici sui nostri canali
Necrologie