Cronaca

EMERGENZA MIGRANTI A VENTIMIGLIA , STUDIO LEGALE COSTRETTO A CAMBIARE SEDE: "IMPOSSIBILE LAVORARE COSI'"

EMERGENZA MIGRANTI A VENTIMIGLIA , STUDIO LEGALE COSTRETTO A CAMBIARE SEDE: "IMPOSSIBILE LAVORARE COSI'"
Cronaca Ventimiglia, 17 Maggio 2017 ore 12:05

Ventimiglia - Uno studio legale situato in piazza della stazione, a Ventimiglia, annuncia di essere costretto a cambiare sede, per "colpa dei migranti". "Qui è diventato impossibile lavorare - avverte l'avvocato Silvano Briozzo, nel cui ufficio lavorano altri quattro legali -. Tutti i giorni stazionano stranieri davanti al portone della nostra palazzina e guai a chiedere loro di spostarsi per lasciar libero il cammino, altrimenti volano insulti.

Tra l'altro siamo pure costretti a scortare in ufficio alcuni nostri clienti, donne o anziani, che hanno paura e si sentono ingiuriati". Briozzo, che non ne vuole fare una questione razzista, aggiunge: "Capisco che si tratta di persone in difficoltà, ma qualcuno deve intervenire. La situazione igienica è davvero ai limiti.

La piazza e i vicoli attorno alla stazione vengono utilizzati come toilette a cielo aperto e il degrado è ormai alle stelle". E poi. "Non sto soltanto valutando di cambiare studio, ma a malincuore anche questa città dove sono nato e che oggi non riconosco più". Al sindaco Enrico Ioculano (Pd) Briozzo ha chiesto di realizzare un corridoio, almeno temporaneo, perchè la gente possa entrare indisturbata nel portone, senza dover scavalcare le persone.

Fabrizio Tenerelli

Leggi QUI le altre notizie


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie