Cronaca
COLPO DI SCENA

Esposto in Procura di Ospedaletti Emergenza contro il sindaco Cimiotti

L’ente avrebbe dovuto lasciare la sede, entro il prossimo 31 gennaio, ma ieri la direzione ha consegnato le chiavi al Comune

Esposto in Procura di Ospedaletti Emergenza contro il sindaco Cimiotti
Cronaca Sanremo, 23 Dicembre 2022 ore 10:47

Ospedaletti Emergenza ha presentato un esposto ai carabinieri

La pubblica assistenza Ospedaletti Emergenza ha presentato un esposto ai carabinieri di Sanremo, contro il sindaco di Ospedaletti, Daniele Cimiotti, per fare luce sulla sullo sfratto avvenuto alcuni mesi fa dai locali comunali, di via Matteotti (civico, 116). L’ente avrebbe dovuto lasciare la sede, entro il prossimo 31 gennaio, ma ieri la direzione ha consegnato le chiavi al Comune. Nell’esposto sono stati prodotti sia messaggi privati, che pec e altra documentazione, sulla quale si chiede un coinvolgimento della procura, per verificare l’esistenza di eventuali ipotesi di reato.

C’è, quindi, una delibera del Consiglio comunale

in cui viene fatta presente la volontà di sostituire Ospedaletti Emergenza con la Croce Rossa, per ragioni di miglioramento del servizio. Dalla pubblica assistenza fanno presente che si erano resi disponibili anche ad aumentare il canone di affitto, pur di trovare una soluzione, ma la proposta non ha mai avuto seguito.

Ecco quanto ufficialmente dichiarato in una nota dell'ente

E’ con amarezza - è scritto in una nota - che la Pubblica Assistenza Ospedaletti Emergenza ODV dismette la delegazione di Ospedaletti e mantiene operativa h24 la sola sede di Sanremo in Corso Matuzia”. E ancora: “I provvedimenti adottati dall’amministrazione comunale rendono impraticabile il prosieguo del servizio svolto negli ultimi 20 anni nella piccola cittadina; a fronte di questi provvedimenti l’associazione ha presentato le proprie osservazioni alle autorità competenti per una loro oggettiva valutazione”.

Conclude: “Ci rammarichiamo in primis per i cittadini di Ospedaletti che ci hanno sempre dimostrato il loro affetto e che ora sono destinatari involontari della situazione, così come ci rammarichiamo profondamente per i dipendenti a cui non abbiamo potuto rinnovare il contratto in conseguenza delle mutate condizioni. Abbiamo adattato la sede di Sanremo in Corso Matuzia alle nuove esigenze, dove continueremo a svolgere la nostra attività con la solita determinazione e passione seppure con una profonda amarezza per quanto accaduto”.

Seguici sui nostri canali
Necrologie