Mistero nel Golfo

Gatti scompaiono per giorni e ritornano sterilizzati. Giallo a Diano Marina

Gli animaletti scompaiono per due o tre giorni e vengono ritrovati in preda al terrore. Addirittura, racconta una donna, uno sarebbe morto

Gatti scompaiono per giorni e ritornano sterilizzati. Giallo a Diano Marina
Golfo Dianese, 04 Settembre 2020 ore 15:10

Fa discutere la popolazione della cittadina del Golfo Dianese quanto segnalato da un utente di Facebook iscritto a uno dei gruppi locali. sembrerebbe che numerosi gatti di un determinato quartiere siano scomparsi, per poi essere ritrovati alcuni giorni dopo, terrorizzati e sterilizzati.

“E’ la seconda volta in un anno”

“Buongiorno – scrive Ilaria F. sul gruppo Sei di Diano Marina se -Volevo avvisare che in zona Borgata Muratori, ma questo punto credo in tutte le frazioni di Diano, prelevano i gatti e li castrano/sterilizzano  (senza il consenso del padrone, che si ritrova senza gatto per 2/3 giorni, e, al momento del ritrovo, impauriti). E’ la seconda volta in un anno che mi ritrovo con un gatto castrato/sterilizzato, spaventato, che non si fa avvicinare e vorrei sapere a chi rivolgermi per avere informazioni, visto che io volevo far figliare la mia gatta. Se invece, colui che segnala i gatti “randagi”(perché se abito in campagna, non è detto che lo siano per forza, te ne accorgi se un gatto è abituato agli esseri umani o meno) è in questo gruppo, gradirei che mi scrivesse in privato. Grazie mille”

“Il mio gatto è morto”

In molti, tra gli abitanti, segnalano o do aver avuto un trattamento simile, oppure consigliano di indagare sulla vicenda e rivolgersi, magari, alle autorità. Certo, quando si lascia un animale libero, soprattutto in una zona di campagna, sarebbe opportuno allacciargli un collarino con il numero di cellulare del padrone, come consigliano alcuni utenti. Colpisce la segnalazione di Cecilia, che confessa, tra i commenti “Lo hanno fatto anche al mio gatto che poi è morto in conseguenza dell’intervento. Vorrei anche io sapere chi sia questa persona e chi sia il veterinario”. L’identità del “segnalatore di gatti randagi” resta tuttavia ancora avvolta nel mistero.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità