Cronaca

Dopo il gelo riattivate alcune linee ferroviarie

Durante tutta la notte le continue corse raschia-ghiaccio hanno permesso di mantenere in efficienza i sistemi di alimentazione elettrica dei treni

Dopo il gelo riattivate alcune linee ferroviarie
Cronaca Golfo Dianese, 12 Dicembre 2017 ore 10:07

Riattivate alcune linee ferroviarie nelle regioni del Nord-Ovest dopo i forti disagi causati dal maltempo e dal gelicidio. Il traffico ferroviario infatti, dopo le verifiche di circolabilità fatte da parte dei tecnici di RFI, potrà riprendere gradualmente sulla linea Torino-Modane e sulla Pontremolese (Parma-La Spezia).

Durante tutta la notte le continue corse raschia-ghiaccio hanno permesso di mantenere in efficienza i sistemi di alimentazione elettrica dei treni. Rimane fortemente rallentata la circolazione su alcuni punti della rete ferroviaria in Liguria, dove – così come nelle altre regioni colpite dal gelicidio – sono attivi i piani neve e gelo di Rete Ferroviaria Italiana.
Questa la situazione nelle regioni interessate dal maltempo alle ore 6.30:

Piemonte
Linea Torino-Bardonecchia-Modane riattivata fra Bussoleno e Bardonecchia, dopo la sospensione dalle 18.15 di ieri per precipitazioni nevose abbondanti sul suolo.

Piemonte-Liguria
Linea Savona – San Giuseppe di Cairo, traffico rimane ancora sospeso.
Linea Genova-Acqui Terme riattivata alle 6.30 di questa mattina.

Liguria-Lombardia-Piemonte
Linee Genova-Milano e Genova-Torino via Mignanego è attiva fra Genova e Ronco. Rimane attivo il servizio sostitutivo con bus fra Ronco Scrivia e Tortona.
Linee Genova-Milano e Genova-Torino via Busalla rimangono ancora sospesa con attivazione servizi sostitutivi con bus.

Emilia Romagna-Liguria
Linea Parma - La Spezia: riattivato il tratto fra Borgo Val di Taro e Parma.

Rete Ferroviaria Italiana comunica che il servizio potrà ridursi qualora la situazione dovesse nuovamente peggiorare oltre le normali condizioni di circolabilità, in base alle previsioni meteorologiche della Protezione Civile.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie