Cronaca
Primo luglio

Giovani Democratici in piazza a sostegno della Legge Zan

In risposta alle Sentinelle in Piedi e al " loro teatrino dell'orrido". Giovani Democratici "Noi siamo dalla parte dei diritti".

Giovani Democratici in piazza a sostegno della Legge Zan
Cronaca 24 Giugno 2021 ore 14:10

I Giovani Democratici della Provincia di Imperia  annunciano con una nota stampa una manifestazione a sostegno del decreto legge contro l'omotransfobia che prende il nome dal deputato dem Alessandro Zan, primo firmatario.

 

Giovani Democratici in piazza per la Legge Zan

"Come Giovani Democratici  - scrivono - abbiamo deciso di scendere in piazza in supporto del ddl Zan. Crediamo sia arrivato il momento di farci sentire, di dimostrare che la nostra provincia non è un luogo tetro, retrogrado e conservatore nell’animo, dove i diritti, il rispetto e la solidarietà non trovano spazio, bensì dobbiamo fare in modo che la bandiera dell’inclusività possa nuovamente sventolare libera. "

 

In risposta alle Sentinelle in Piedi

"Dopo che le Sentinelle in Piedi - continuano - , circa un mese fa, hanno fatto di Imperia il loro teatro dell’orrido, tutte e tutti insieme dobbiamo ribadire da che parte stiamo.

 

"Siamo dalla parte dei diritti"

" Noi - spiegano - stiamo dalla parte dei diritti, dalla parte delle vittime di quelle violenze causate da odio omobitransfobico, dalla misoginia o dall’abilismo. Stiamo dalla parte di chi vuole semplicemente essere se stess* e non vuole più nascondersi, stiamo dalla parte di chi crede che un mondo in cui due donne o due uomini dello stesso sesso che si tengono per mano non debbano costantemente sentirsi osservat* o subire commenti irrispettosi. Stiamo dalla parte di coloro - concludono - che vogliono un Paese in cui essere se stess* possa essere tutelato dalla legge. "

 

 

"La nostra voce più forte della loro opposizione"

" Per queste ragioni - affermano - scenderemo in piazza distanziati e indossando i dispositivi di protezione individuale, in sostegno del ddl Zan. Invitiamo per tanto tutta la cittadinanza e tutta la rete associativa del territorio a unirsi a Noi in quella che riteniamo essere una battaglia di civiltà. Diciamo sì al ddl Zan, facciamolo insieme il 1 luglio, alle ore 18 in Largo Terrizzano a Imperia (adiacente alla capitaneria di porto di Oneglia). Dobbiamo essere in tante e tanti affinché - concludono - la nostra voce sia più forte della loro opposizione".

 

Necrologie