Gli studenti del Fermi Polo di Ventimiglia: “Noi siamo contro il bullismo”

Le classi prime dell’Istituto Fermi-Polo di Ventimiglia hanno partecipato all'attività proposta dalle volontarie dell’Associazione Noi4you di Bordighera

Gli studenti del Fermi Polo di Ventimiglia: “Noi siamo contro il bullismo”
Ventimiglia, 29 Marzo 2019 ore 13:08

Gli studenti del Fermi Polo di Ventimiglia: “Noi siamo contro il bullismo”

Nella mattinata di ieri le classi prime dell’Istituto Fermi-Polo hanno partecipato all’attività proposta dalle volontarie dell’Associazione Noi4you di Bordighera, in collaborazione con la prof.ssa dell’Istituto Parisi.

Sono intervenute le psicoterapeute Guendalina Donà e Patrizia Sciolla, l’avvocato Sara Bogni, la psicologa di comunità e tutor didattico Serena Cannatà.

Il progetto

L’incontro, dal titolo “Noi4 OUT DOORING”, ha simulato un caso di cyberbullismo purtroppo realmente accaduto: si tratta del caso della ragazza americana Amanda Todd, 15 anni, vittima di cyberbullismo, morta suicida nell’ottobre 2012.

Dopo aver esposto il caso, l’avvocato ha spiegato quali reati fossero emersi secondo l’attuale normativa e le psicologhe hanno invitato gli studenti a formare due gruppi di lavoro.

I due gruppi avevano il compito di sostenere e motivare la difesa del soggetto bullizzato e del bullo. Gli alunni, come dei veri “avvocati”, hanno motivato le rispettive difese con impegno e cognizione di causa, immedesimandosi nei personaggi e vivendo in prima persona una situazione difficile da immaginare per chi non la prova direttamente.

L’obiettivo è stato quello di portare gli alunni a memorizzare e a riflettere, in quella giornata e nel loro futuro, su qualcosa che, anziché essere vissuto indirettamente, solo come racconto di episodi accaduti ad altri, quindi solo “ascoltato”, viene sperimentato direttamente, cioè “provato” in prima persona.

2 foto Sfoglia la gallery