Cronaca

Hai un'idea imprenditoriale? Ti aiutiamo a realizzarla. Questa mattina Si può fare! a Imperia

"Hai un'idea che può diventare un'impresa? Ti aiutiamo a realizzarla" è il tema dominante dell'iniziativa in corso al polo universitario imperieseL'iniziativa in corso al Campus universitario di Imperia con Confindustria, Camera di Commercio e Legacoop rivolto ai giovani di superiori e Università

Hai un'idea imprenditoriale? Ti aiutiamo a realizzarla. Questa mattina Si può fare! a Imperia
Cronaca Imperia, 22 Novembre 2017 ore 10:52

Questa mattina lo Speed date imprenditoriale al Polo universitario

Iniziativa Si può fare! promossa dall'università con Legacoop, camera di commercio e Confindustria

Parte da Imperia l'iniziativa "Si può fare" promossa dall'Università di Genova con Camera di commercio, Legacoop e Confindustria porta avanti per illustrare ai ragazzi le opportunità imprenditoriali. Dopo Imperia il progetto si sposterà a Genova, nel Savonese e in provincia della Spezia.

Hai un'idea che può diventare un'impresa?

Nell'aula magna del Polo universitario imperiese, a Imperia sono in corso veri e propri tavoli di confronto, suddivisi su undici postazioni, tra giovani studenti delle scuole medie superiori e universitari imperiesi con alcuni dei principali imprenditori della Provincia di Imperia. "Hai un'idea che può diventare un'impresa? Ti aiutiamo a realizzarla" è il tema dominante dell'iniziativa in corso al polo universitario imperiese.

La giornata si svolgerà attraverso Incontri di primo contatto one-to-one, volti a far emergere le idee imprenditoriali suscettibili di tradursi in progetti concreti e realizzabili; Informazione e assistenza tecnica e normativa per la creazione e la gestione di una nuova impresa e spin off universitario; Affiancamento e Mentorship da parte di imprenditori ed esperti di settore, finalizzata a trasformare la tua idea in un progetto vincente e condiviso e infine Valutazione e perfezionamento del Business Plan.

9 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie