“Hanno spostato le lapidi: non trovo più la tomba di papà”

Lapidi: è accaduto in un'ala del cimitero comunale di Oneglia, a Imperia, dove sono state spostate le lapidi, per i lavori di esumazione delle salme

“Hanno spostato le lapidi: non trovo più la tomba di papà”
Imperia, 17 Settembre 2018 ore 11:07

Lapidi

In un’ala del cimitero comunale di Oneglia, a Imperia, sono state spostate le lapidi, in concomitanza con i lavori di esumazione delle salme (per la successiva tumulazione delle ossa), ma così facendo hanno tolto i punti di riferimento ai familiari dei defunti che non sanno più dove è finita la tomba del proprio caro. A lanciare l’allarme è David De Grossi, di Imperia.

“Non solo hanno spostato la lapide, ma hanno pure ricoperto ricoperto la fila di tombe con della terra da riporto. Il risultato è che ora non so più, dove è sepolto mio padre. E’ stata mia sorella Patrizia ad accorgersi dell’accaduto, pochi giorni fa, quando è andata al cimitero”.

Il problema è molto semplice, in mancanza di un riferimento c’è il rischio che alla famiglia De Grossi vengano consegnate le ossa di un altro defunto. “Saranno in grado di risalire a mio padre. Come faccio a sapere che le ossa sono le sue? Nessuno ci ha avvertito dell’esumazione e in quell’ala del cimitero è presente soltanto un cartello in metallo”. La vicenda riguarda le spoglie di Adriano De Grossi, morto nel 1989 all’età di 52 anni. Il caso è stato segnalato anche all’assessore incaricato del Comune di Imperia, Antonio Gagliano, che si è impegnato a chiarire questa situazione.

4 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità