Cronaca
il rogo in ospedale

I candidati liguri della Lega: "Incendio al Santa Corona appiccato da un migrante. La misura è colma"

A causare il rogo sarebbe un immigrato extra comunitario già noto alle forze dell’ordine e ricoverato per una frattura al femore

I candidati liguri della Lega: "Incendio al Santa Corona appiccato da un migrante. La misura è colma"
Cronaca 05 Settembre 2022 ore 16:15

Sarebbe un immigrato extracomunitario l'autore dell'incendio che la notte scorsa ha devastato un reparto del Santa Corona di Pietra Ligure". La notizia è stata rilanciata e commentata in chiave politica dalla Lega di Salvini

"Responsabile un immigrato extra comunitario ricoverato per una frattura al femore"

“L’autore dell’incendio all’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure ha un nome e un cognome - si legge in una nota del partito di Salvini in Liguria a firma dei   candidati  Edoardo Rixi, Stefania Pucciarelli, Francesco Bruzzone, Alessandro Piana, Flavio Di Muro, Paolo Ripamonti e Sara Foscolo - Un immigrato extra comunitario già noto alle forze dell’ordine e ricoverato per una frattura al femore avrebbe appiccato il fuoco e ridotto in cenere un intero reparto, mettendo a repentaglio la vita di decine di ricoverati e degli operatori sanitari. Senza contare gli ingenti danni provocati alla struttura. Le testimonianze al vaglio degli inquirenti puntano tutte sulla stessa persona. Un gesto di violenza folle e inaudita. Solo il lavoro straordinario del personale sanitario e delle forze dell’ordine ha permesso di mettere in salvo decine di pazienti ora sotto shock. La misura è colma, bisogna intervenire subito a livello regionale con un nuovo protocollo di sicurezza negli ospedali per soggetti fuori controllo e a livello nazionale con la difesa delle nostre città e dei confini. Serve assolutamente ripristinare i decreti sicurezza promossi da Matteo Salvini ministro dell’Interno. Serve una politica seria di integrazione senza rincorrere ideologie finto buoniste che mettano a repentaglio la sicurezza delle nostre città e della nostra nazione”.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie