“I compagni di classe non mi accettano”. Prende il treno e scappa. Bloccato a Genova

Era senza biglietto, lo ha scoperto un capotreno e consegnato agli agenti della Polizia ferroviaria a Genova Principe

“I compagni di classe non mi accettano”. Prende il treno e scappa. Bloccato a Genova
Imperia, 09 Dicembre 2019 ore 19:34

Si è fermata in Liguria, in particolare alla stazione ferroviaria di Genova Principe, la fuga dalla scuola di un quindicenne di Settimo Torinese. Agli agenti Polfer ha detto di essere diretto al Sud, in Sicilia, dove vivono in nonni, perché i compagni di scuola non lo accettano.

Sembra una storia di bullismo o quantomeno gli assomiglia molto quella che ha convinto un minorenne a fuggire dalla periferia torinese.  Il ragazzino, partito da Torino senza biglietto, è stato notato dal capotreno sul convoglio transitato da Genova e consegnato agli agenti della polizia ferroviaria, che dopo le verifiche del caso lo hanno riportato a Torino e affidato ai genitori, ai quali ha ribadito  di non volere tornare a scuola perché preso di mira dai suoi compagni, che di fatto lo escludono dal loro gruppo. I genitori, avvertiti dalla Polizia, erano ignari della fuga.