I nomi e le storie dei primi operatori sanitari che riceveranno il vaccino

Sono medici, una coordinatrice infermieristica, uno specializzando, un volontario di una pubblica assistenza, un tecnico specializzato - che domani saranno vaccinati in occasione del Vaccine Day in Liguria,

I nomi e le storie dei primi operatori sanitari che riceveranno il vaccino
Cronaca 26 Dicembre 2020 ore 15:44

Hanno combattuto il Covid in prima linea i primi sei operatori sanitari – medici, una coordinatrice infermieristica, uno specializzando, un volontario di una pubblica assistenza, un tecnico specializzato – che domani saranno vaccinati in occasione del Vaccine Day in Liguria, all’Ospedale Policlinico San Martino.

I nomi dei sei operatori sanitari che domani riceveranno il vaccino

 Giovanni Assumma (milite di una pubblica assistenza genovese),22 anni, nato a Genova, fidanzato. Attualmente residente a Genova. È milite della cooperativa SIS dal 14 febbraio 2020. Precedentemente ha svolto esperienze di volontariato e il servizio civile presso l’associazione Giovani Amici Uniti Onlus di Genova (GAU), “Sezione Struppa della P.A. Croce Bianca Genovese”.Ha lavorato in prima linea durante tutta l’emergenza Covid.

Maria Ghinatti (medico San Martino, pad.12), 46 anni, nata a Genova e residente a Genova, sposata con 3 figli. Dal 2004 al 2017 ha lavorato al pronto soccorso di Savona. Dal 2017 è impiegata in medicina interna all’Ospedale Policlinico San Martino dove è attualmente impiegata nel settore universitario operativo, al padiglione 12. È stata operativa in prima linea durante tutta l’emergenza Covid – prima e seconda ondata – in uno dei primi reparti convertiti Covid.

Marco Giglio (tecnico disinfettore),54 anni, nato e residente a Genova. Celibe, senza figli. Svolge il ruolo di operatore tecnico specializzato e dal 2007 è assegnato all’attività operativa di igiene. Durante il periodo di emergenza Covid ha dato il proprio contributo aiutando nell’attività di disinfezione. Precedentemente, per una decina d’anni, ha prestato servizio di sterilizzazione sia per l’Ospedale Policlinico San Martino sia in distacco funzionale con Servizio Italia.

Gloria Capriata (infermiera della Rianimazione San Martino), 48 anni. Nata a Genova, residente a Genova. Nubile, con 2 figli. Infermiera. Dal 1992 lavora all’Ospedale Policlinico San Martino, da quando aveva 19 anni. Ha lavorato nell’ordine prima in Cardiologia, poi al Day Hospital al Dimi quindi in Rianimazione. Oggi è coordinatrice infermieristica nel reparto di Rianimazione, all’M2 del Monoblocco. Ha trascorso letteralmente una vita al San Martino. Ha lavorato incessantemente durante l’emergenza Covid.

 Chiara Dentone (medico Malattie infettive San Martino)42 anni, nata a Chiavari e residente a Genova. Sposata.  Infettivologa da dicembre 2007, è dirigente medico presso la Clinica di Malattie Infettive dell’Ospedale Policlinico San Martino. Dopo essere stata infettivologa in Asl1, all’Ospedale di Sanremo, ha fatto un dottorato di ricerca in immunologia con l’Università di Genova fuori dall’Italia, a Parigi e Londra. Da novembre 2019 ha preso servizio presso l’Ospedale San Martino di Genova.  Ha avuto un ruolo attivo, in prima linea, nell’emergenza Covid.

Luca Castellani (specializzando medicina d’urgenza e pronto soccorso) 32 anni, nato e residente a Genova.  È specializzando in Medicina d’Urgenza al Pronto Soccorso. Quando è scoppiata la pandemia stava frequentando il quarto anno della facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università di Genova.  Ha partecipato attivamente e in prima linea all’Emergenza Covid, prima come specializzando e, in seguito, da marzo 2020, con un contratto semestrale, prolungato successivamente per tutta la durata della pandemia.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità