Cronaca

Il decalogo dei cani guida consegnato all'assessore Sonia Viale. Mercoledì benedetti dal papa

Mercoledì 18 ottobre i cani guida di tutta la Liguria saranno benedetti da Papa Francesco nel corso di un incontro a Roma

Il decalogo dei cani guida consegnato all'assessore Sonia Viale. Mercoledì benedetti dal papa
Cronaca Golfo Dianese, 16 Ottobre 2017 ore 17:09

Oggi pomeriggio  l’incontro tra l’Unione italiana cieci e ipovedenti ligure con la  Vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità, la bordigotta Sonia Viale e del presidente del Consiglio regionale Francesco Bruzzone

Celebrata la Giornata nazionale del cane guida istituita nel 2006 con la consegna di un decalogo

Il presidente regionale dell’Uici Arturo Vivaldi ha consegnato all’assessore Viale e al presidente Bruzzone le maglie celebrative della manifestazione oltre a un decalogo con dieci principi sul corretto utilizzo del cane guida e sulla tutela dei diritti dei non vedenti.

Questa giornata è importante per sensibilizzare cittadini e amministratori locali verso il prezioso lavoro di questi compagni di vita a quattro zampe – ha affermato la vicepresidente Viale - che tutti dobbiamo imparare a rispettare, seguendo le semplici ma non banali regole riportate nel decalogo”.

Questa ricorrenza è l’occasione per puntare i riflettori su quanto questi animali straordinari rappresentino un insostituibile presidio di inclusione sociale" ha affermato il presidente del Consiglio regionale Bruzzone che ha annunciato l’imminente elaborazione da parte del Consiglio di un documento per la valorizzazione e la tutela del cane guida. Il presidente regionale dell’Uici Vivaldi ha spiegato che la maglietta è stata realizzata anche in vista della giornata di mercoledì 18 ottobre, quando i cani guida saranno benedetti da Papa Francesco nel corso di un incontro a Roma.

2 foto Sfoglia la gallery

Hanno partecipato all’evento in Sala Trasparenza anche il vicepresidente del Consiglio regionale Sergio Rossetti e il consigliere segretario Claudio Muzio e alcuni consiglieri regionaliIn Liguria ci sono oltre una ventina di cani guida e il loro numero è in progressivo aumento proprio grazie alle nuove norme, che ne consentono l’accesso negli spazi pubblici.

Il decalogo: Come comportarsi in presenza di un cane guida per Ciechi

  1. Non mi dare da mangiare e non chiamarmi quando sto lavorando, i fischi mi distraggano, e se vuoi salutarmi chiedi prima alla persona che accompagno
  1. Non lasciare il tuo cane sciolto nelle mie vicinanze quando lavoro, cerca di controllarlo
  1. Aiutami a trovare una ubicazione comoda all’interno dei mezzi pubblici, inoltre non ha obblighi di pagare alcun biglietto o sovrattassa ( comma aggiunto dall’art. 1 L.25 agosto 1988, n.376 – pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 31 Agosto 1988, n.204)
  1. Ricorda che sono gli occhi di una persona, non impedire il mio accesso ai locali e ai mezzi pubblici. Lo prevede la Legge n.37/1974 e n.376/1968 del 19/01/2006 n.3736
  1. Non avere paura di me, non sono aggressivo e non trasmetto malattie
  1. Quando sei alla guida e mi vedi che attraverso, fermati a una distanza sufficiente per non spaventarmi
  1. Quando devi dare un’indicazione al mio padrone non prendermi dal guinzaglio né dal collare
  1. Siamo cani puliti, sporchiamo sempre lontano dai marciapiedi e nei luoghi adeguati
  1. Non ostacolare il mio passaggio sulle rampe, ricorda che macchine e motorini parcheggiati sui marciapiedi o in presenza di strisce pedonali, costituiscono un ostacolo insormontabile per il mio padrone
  1. Sono riconoscibile perché ho una maniglia sulla schiena, detta “GUIDA”, la persona non vedente che accompagno l’afferra e può seguirmi: io divento così il suo indispensabile ausilio negli spostamenti
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie