DAL CARCERE DI PONTEDECIMO

Il tentato omicidio di Vallebona, Ylenia sotto choc: “E’ stato un errore”

L'aggressione si è consumata, nella notte tra il 30 e il 31 agosto, a Vallebona, nell'entroterra di Bordighera, al culmine di una lite per motivi familiari

Il tentato omicidio di Vallebona, Ylenia sotto choc: “E’ stato un errore”
Bordighera, 01 Settembre 2020 ore 17:50

Tentato omicidio

“E’ stato un errore”. E’ con queste parole che Ylenia Sofrà, 29 anni, imputata di tentato omicidio per aver inferto una coltellata al petto del compagno, Bruno C., 41 anni, si è rivolta all’avvocato Alessia Sanna, che oggi l’ha incontrata nella sezione femminile del carcere di Pontedecimo, a Genova, su richiesta dei legali imperiesi Daniela Bruno e Marco Sonzogni.

L’aggressione si è consumata, nella notte tra il 30 e il 31 agosto, a Vallebona, nell’entroterra di Bordighera, al culmine di una lite per motivi familiari tuttora imprecisati. Stando a quanto riferito dai legali, la giovane sarebbe sotto choc e ancora in stato confusionale per l’accaduto.

La giovane, infatti, continua a piangere e a ripetere che è stato un errore. Domattina è attesa l’udienza di convalida dell’arresto, che si terrà in videoconferenza da Genova con il gip del tribunale di Imperia, Paolo Luppi. Nel frattempo sembrano stazionarie e in via di miglioramento le condizioni del quarantunenne aggredito, ricoverato all’ospedale San Martino, di Genova. L’uomo è stato aggredito in camera da letto con un solo fendente al petto.

Leggi qui le altre notizie

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità