Cronaca
FOTO

Il treno storico "Centoporte" celebra la linea Ventimiglia-Cuneo

Il treno è partito da Ventimiglia, si è fermato a Breil, accolto dalla banda e da un corteo no border per proseguire verso Cuneo

Il treno storico "Centoporte" celebra la linea Ventimiglia-Cuneo
Ventimiglia Pubblicazione:

Il treno storico storico "Centoporte" celebra la Ventimiglia-Cuneo

"La linea ferroviaria Ventimiglia-Cuneo ha avuto un ruolo storico nel passato, ma lo ha anche adesso. Dobbiamo rafforzare il triangolo Nizza, Imperia e Cuneo. Questo è il nostro passato, ma anche il nostro futuro, ovvero il collegamento di questi tre territori, che hanno una storia comune importante, con delle convergenze sul piano economico e turistico di notevole rilievo”.

Lo ha dichiarato, stamani, il presidente della Provincia di Imperia, Claudio Scajola, alla partenza dello storico treno “Centoporte” (detto anche Biancheri, dal nome del presidente emerito della Camera dei Deputati, il ventimigliese Giuseppe Biancheri, che contribuì alla realizzazione della tratta), che oggi ha effettuato un viaggio, da Ventimiglia a Cuneo, per festeggiare la recente riapertura della tratta ferroviaria Nizza-Ventimiglia-Cuneo. Presenti all’appuntamento i sindaci di Ventimiglia, Gaetano Scullino; di Airole e Olivetta Sia Michele, in val Roya, Maurizio Odoero e Adriano Biancheri; l’assessore regionale Gianni Berrino, il consigliere regionale Veronica Russo e altre autorità civili e amministrative.

Le dichiarazioni del sindaco Scullino

"E una linea fondamentale per il turismo e per il commercio - ha dichiarato Scullino - anche perché solo tre mesi fa eravamo senza un collegamento con Cuneo. Oggi facciamo partire questo treno storico, ricordando un po' quello che è successo negli anni che furono per collegare il Ponente della Liguria al vicino Piemonte. Queste carrozze storiche sono motivo di grande soddisfazione, perché il treno parte da Ventimiglia con la specificità, che questa linea deve essere potenziata e salvaguardata, perché è di vitale importanza per il territorio".

Il convoglio storico è partito alle 9.55

Intorno alle 10.38 si è fermato alla stazione di Breil Sur Roya, sul versante francese della val Roya, dove ad accogliere la comitiva c’erano la banda musicale, ma anche un presidio no border, che si batte per la riapertura delle frontiere ai migranti.

“L'importanza di questa linea deriva dal fatto, che garantisce i collegamenti tra tre regioni e due stati ed ha una importanza turistica rilevante - ha detto Berrino -. Per questo abbiamo voluto questo treno storico, per ricordare che la linea è stata appena riaperta, con grandi progetti internazionali, ma dovrà essere sfruttata maggiormente dal punto di vista dei collegamenti tra la Costa azzurra la Riviera dei Fiori e il Basso Piemonte". L'iniziativa rientra nel progetto Alpimed-Mobil, finanziato dal programma europeo di Cooperazione Italia-Francia Accorta. Il treno è poi ripartito per Tenda, Limone e Cuneo; da dove ripartirà alle 16 con destinazione Ventimiglia.

treno storico ventimiglia cuneo 14 maggio 2022 linea ferroviaria
Foto 1 di 5
treno storico ventimiglia cuneo 14 maggio 2022 linea ferroviaria_03
Foto 2 di 5
treno storico ventimiglia cuneo 14 maggio 2022 linea ferroviaria_02
Foto 3 di 5
treno storico ventimiglia cuneo 14 maggio 2022 linea ferroviaria no border
Foto 4 di 5
treno storico ventimiglia cuneo 14 maggio 2022 linea ferroviaria no border_02
Foto 5 di 5
Seguici sui nostri canali
Necrologie