Cronaca

IMPERIA: MEDICO GIORDANO RESPINTO ALL'AEROPORTO DI NIZZA VINCE RICORSO/ ANNULLATO PROVVEDIMENTO

IMPERIA: MEDICO GIORDANO RESPINTO ALL'AEROPORTO DI NIZZA VINCE RICORSO/ ANNULLATO PROVVEDIMENTO
Cronaca Sanremo, 30 Maggio 2017 ore 12:15

Imperia - Il tribunale amministrativo di Nizza ha annullato il provvedimento di respingimento emesso, il 26 marzo del 2016, dalle autorità francesi in servizio all'aeroporto di Nizza, nei confronti del dottor Khalid Rawash, il medico di origine giordana, ma cittadino italiano a tutti gli effetti, residente a Imperia, che era stato rispedito a Tunisi, perchè "indesiderato" in Francia.

Khalid era stato a Tunisi qualche giorno prima per partecipare come relatore a un congresso sulla salute degli immigrati. Di ritorno a Nizza, per poi raggiungere l'Italia, il dottore venne rimandato, a proprie spese, a Tunisi, costringendolo a salire su un altro aereo (sempre a proprie spese) per l'aeroporto di Milano.

"Mi sembrava ingiustificato che un cittadino italiano, con regolare passaporto, non potesse entrare in Europa, senza alcuna valida giustificazione - afferma il dottore -. Pertanto ho deciso di presentare ricorso. Ho ricevuto in questi giorni la sentenza, secondo la quale il respingimento è irregolare e viola le regole comunitarie; mentre l'avermi rimandato in Tunisia, è  illegale".

E' ora possibile che Rawash intraprenda una casa civile per il risarcimento dei danni morali ed economici patiti, in seguito a quell'episodio. Khalid Rawash che a Imperia lavora come medico di famiglia e del carcere, tramite alcune associazioni si era battuto per la causa dei migranti che da alcuni anni cercano di valicare la frontiera tra l'Italia e la Francia, per dirigersi negli altri Paesi d'Europa. Può darsi che sia per questo motivo che il suo nome entrò nella "black list" delle autorità francesi.

Fabrizio Tenerelli


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie