Cronaca

IMPERIA: PER IL PRESUNTO MANCATO RITIRO DELLA PATENTE AL MARITO DELL'EX PROCURATORE, TRIBUNALE TORINO E' "INCOMPETENTE"

IMPERIA: PER IL PRESUNTO MANCATO RITIRO DELLA PATENTE AL MARITO DELL'EX PROCURATORE, TRIBUNALE TORINO E' "INCOMPETENTE"
Cronaca 30 Marzo 2017 ore 14:56

Imperia - Il tribunale di Torino ha dichiarato la propria incompetenza territoriale al processo per abuso d'ufficio contro Gianfranco Cabiddu, ex carabiniere in congedo, nonché marito dell'ex procuratore di Imperia, Giuseppa Geremia e due ufficiali dei carabinieri, all'epoca dei fatti in servizio a Imperia: l'ex comandante di Compagnia, David Egidi e l'ex comandante provinciale dell'Arma Luciano Zarbano. Il gup Cristina Domaneschi ha così accolto l'eccezione preliminare delle difese degli imputati, trasmettendo gli atti al tribunale di Imperia.

L'inchiesta riguarda il presunto mancato ritiro della patente da parte dei carabinieri di Imperia al marito dell'allora procuratore. In seguito all'infrazione, commessa in Sardegna, Cabiddu avrebbe terminato i punti patente, che gli sarebbero costati il ritiro del permesso di guida e ai carabinieri viene contestato il fatto di aver proceduto al ritiro dello stesso, su segnalazione dell'autorità giudiziaria sarda, soltanto una volta che il marito dell'ex procuratore aveva proceduto alla revisione della patente. In quel caso, all'arrivo della notifica, il ritiro della patente non aveva più effetto, in quanto è intervenuta la revisione.

LEGGI QUI LE ALTRE NOTIZIE


Necrologie